Akron Sport Savoca al capolinea? Diatribe interne mettono in pericolo l’iscrizione al prossimo campionato.

Fermi con il calcio giocato, in questa fase della stagione le varie Società sono impegnate nel rinnovo dei quadri dirigenziali con l’entrata di nuovi soci, o chi invece programma le linee guida della prossima stagione.

Chi punta a programmi ambiziosi, chi invece cerca il ridimensionamento, chi addirittura pensa seriamente di lasciare.

Le più attive al momento sono le squadre di Promozione, 1 e 2 Categoria del comprensorio jonico che sono impegnate in continue riunioni, ma anche sodalizi di Terza Categoria sono in fermento tra le tante l’Akron Sport Savoca.

Archiviata l’ennesima delusione “play-off” i dirigenti savocesi chi è ancora in carica con i rispettivi ruoli dirigenziali, mentre altri dopo diversi stagioni da diverso  tempo hanno alzato bandiera bianca.

Le riunioni si susseguono con ritmo di una settimana per trovare una linea d’intesa che parte dalla gestione della stagione 2011/12 appena conclusa, in sostanza chiudere il bilancio entro il 30 giugno, fatto ciò programmare la prossima stagione con l’entrata di nuovi soci, visto che l’70% della dirigenza savocese non ha più intenzione a continuare il proprio impegno in Società.

Rimane il restante 30% che, invece, intende continuare  per portare a compimento il progetto iniziato con l’avvento dell’Amministrazione di Nino Bartolotta alcuni anni orsono, supportati da nuovi soci (si parla di 5-6 unità), oltre ad uno sponsor tecnico pronto ad investire nel calcio savocese con un progetto sostanzioso, in primis il settore giovanile.

Certo al momento prima che tutto ciò abbia uno spiraglio che si possa verificare, occorre che la dirigenza attuale faccia chiarezza nel proprio interno prima di aprire a nuove forza che sono pronti ad subentrare ma ad una condizione: la trasparenza. Diciamo che in questo momento la Società savocese sembra essere al capolinea (vedi le dimissioni del vicepresidente Lucio Nicita) mentri altri sono sull’aventino pronti a seguire lo stesso cammino.

Cosa prospetta il futuro: la parola adesso passa al Presidente Cosimo Ferraro l’unico che può ricompattare la “spaccatura” interna o in subordine l’ex-Sindaco Nino Bartolotta, proprio lui ha nelle mani il destino della sua creatura, proprio lui appena eletto alla massima carica cittadina è stato il principale artefice della rinascita calcistica a Savoca, dopo la gloriosa A.C.S. Savoca.

Adesso lo scenario politico savocese è cambiato, con il cambiamento è cambiato anche “l’interesse” verso l’Akron Sport Savoca.
Concludo lanciando un appello per quello che può valere il mio modesto suggerimento: lasciate da parte l’orgoglio personale non si può distruggere in poco tempo quello che di buono è stato costruito con enormi sacrifici economici e di impegno personale in questi anni per il bene dello sport e degli sportivi non solo savocesi ma dell’intera riviera jonica.

Di M.M.