Otto ori, un argento e due bronzi per i pongisti messinesi ai campionati italiani di Riccione.

Conclusa da pochi giorni la lunga kermesse dei campionati italiani di categoria disputati a Riccione, i pongisti peloritani festeggiano gli allori. Otto medaglie d’oro, un argento e due bronzi, formano il ricco bottino conquistato dagli atleti impegnati nelle gare che chiudono una stagione molto positiva caratterizzata da tanti successi, confermando il livello del tennistavolo messinese.
Metallo prezioso e titolo italiano per Rosy Sulfaro, Simone Zaccone, Luana Billeri, Daniele Sabatino, Umberto Giardina e Irina Bagina, vera mattatrice della competizione. L’ex giocatrice russa, ormai cittadina italiana da dieci anni a Messina, conquista il titolo di Campionessa d’Italia nel singolare terza e quarta categoria e nel doppio femminile terza categoria con la ritrovata Luana Billeri (ASD Emoticon).
Si “ferma” al secondo posto, invece, nel doppio misto quarta categoria, vinto meritatamente dal giovane messinese Simone Zaccone (Top Spin) in coppia con la palermitana Caterina Bono, autori di una straordinaria rimonta. Dall’1-2 e il punteggio di 2-7 al quarto set Zaccone e Bono con una zampata d’orgoglio riportano sulla parità il match che poi concludono vittoriosamente.
Oro e titolo italiano anche per Rosy Sulfaro che in coppia con Marina Conciauro mette in riga tutte le avversarie del doppio femminile assoluto. Sempre la Sulfaro conquista il bronzo nel doppio femminile seconda categoria.
Ancora un oro e titolo italiano per la storica coppia messinese formata da Daniele Sabatino (Club 99) e Umberto Giardina (quest’anno in forza al Cral Comune di Roma), vincitori della gara di doppio maschile seconda categoria. Daniele Sabatino, in coppia con la lombarda Elisa Trotti, ottiene anche il bronzo nel doppio misto assoluto.