Baseball Serie A: Pari giusto tra Cus Messina e Comcor Modena

I cussini impongono il pareggio alla formazione emiliana e difendono così il quinto posto in classifica: vittoria di misura nella prima sfida (1-2), dominio locale nel match serale (10-0).

GARA UNO: Comcor Engineering Modena 1 CUS Messina 2 – Nella penultima giornata di campionato, il CUS Messina rispetta i pronostici della vigilia: vittoria in gara uno e sconfitta in gara due, conquistando così un pareggio importante contro il Comcor Engineering Modena.
La prima sfida tra peloritani ed emiliani propone sul monte di lancio Pritoni, per i padroni di casa, e Torres, per gli ospiti, che riescono a mettere in difficoltà i rispettivi avversari e la gara, nei primi cambi campo, non si sblocca. Nella parte bassa del terzo inning i canarini passano in vantaggio, mentre il CUS non riesce a trovare soluzioni idonee in attacco e soffre i lanci del partente modenese.
La difesa regge il confronto e la partita rimane in equilibrio: si arriva così a metà gara e finalmente la squadra universitaria riesce a colpire il pitcher di casa che incassa due punti. Il vantaggio consolida le convinzioni di Bertuccelli e compagni che, con maestria e un po’ di fortuna nel finale, conquistano un eccellente risultato (1-2) riuscendo a difendere il quinto posto in classifica.
GARA DUE: Comcor Engineering Modena 10 – CUS Messina 0 – La seconda sfida in terra emiliana è un monologo dei locali che, con grande facilità, riescono a colpire in ogni inning, chiudendo la gara alla settima ripresa.
I cussini schierano in pedana Gianfranco Grillo, mentre i locali si affidano a Soto Lopez. Il lanciatore messinese lancia strike, ma i modenesi sono agguerriti e collezionano una valida dopo l’altra. Lopez, invece, non concede spazio agli attacchi dei peloritani, sempre più penalizzati nel parziale. Con il risultato già ipotecato per il Comcor Modena, spazio per qualche esperimento: in campo il giovanissimo Sandro Bertuccelli, eccellente prova nella zona calda della terza base, così come Stefano Biondo che si destreggia con autorità dietro il piatto. Infine, debutto anche per Fabio Savasta, autore nel finale di una presa spettacolare.
“Non potevo chiedere di più ai miei ragazzi – ha commentato a fine partita il tecnico messinese, Nino Cipriano. Hanno giocato una buona prima gara, portando a casa il massimo risultato con il minimo sforzo. Vincere di misura fuori casa è sempre complicato, noi siamo rimasti lucidi e concentrati, vanificando i tentativi dei nostri avversari. In gara due abbiamo sofferto la velocità dei loro lanciatori stranieri e il Modena ha giocato la partita con più determinazione e convinzione”.
Il calendario concede adesso un turno di riposo al CUS Messina, una pausa che arriva al momento giusto per Torres e compagni, che avranno due settimane di tempo per recuperare le forze e i diversi infortunati e preparare l’ultima gara della stagione, a Roma contro l’Urbe.