Editoria: Il calcio pigliatutto anche nei libri.

Calcio pigliatutto. Non solo tra gli sport praticati e seguiti, ma anche tra quelli “letti”. Più di un titolo su 5, nell’editoria che propone libri relativi allo sport, è dedicato al mondo del pallone (il 22%).
Capocannoniere di questa speciale classifica è Francesco Totti (al quale sono stati dedicati 12 titoli) seguito da Zlatan Ibrahimovic (7) e Alex Del Piero (6), ma a vincere “lo scudetto” sono Juventus (8 giocatori che possono vantare un titolo), Inter (6 giocatori) e Milan (5 giocatori). Dietro al calcio si piazzano la montagna (13%), il ciclismo (7%), le arti marziali (4%). I dati emergono dall’indagine «L’editoria nel pallone. Il mercato dell’editoria sportiva nell’anno degli europei e delle Olimpiadi 2012», a cura dell’Ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori (Aie).
L’Italia, che nello sport ha sempre detto la sua piazzandosi nella top 10 del ranking sportivo mondiale, ha visto crescere notevolmente questo settore: tra il 2000 e il 2010 gli editori che hanno proposto titoli sportivi sono aumentati del 107%, mentre i libri hanno beneficiato di un balzo del 23,7%. Nel 2011 sono state 1271 le prime edizioni, 343 le ristampe. Inoltre l’editoria sportiva si colloca negli ultimi anni tra l’1,7% e il 2% dei canali trade: rappresenta il 2,98% dei titoli pubblicati e l’1,90% delle copie immesse sul mercato nel 2011.
Eppure, nonostante questi numeri che farebbero ben sperare, il confronto con gli altri Paesi è deludente: siamo fanalino di coda in Europa.