Test positivo per l’Effe Volley nella prima uscita stagionale: battuto il Messina Volley.

Buona la prima per l’Effe Volley S. Teresa che esordisce con una vittoria nel corso di una amichevole svoltasi al palabucalo contro il Messina Volley, fresco di retrocessione dalla B2. E’ stato un buon test per scaricare sul parquet le tossine accumulate dopo più di tre settimane di duro lavoro finalizzato soprattutto al potenziamento fisico.
Il coach Andrea Caristi ha avuto modo di cominciare a mettere in pratica i suoi concetti di pallavolo che prevedono un gioco di squadra che faccia prevalere la coralità rispetto alle individualità. Le prime indicazioni sono state più che positive se si considera che questa era la prima gara giocata dopo una attività agonistica  ferma al mese di Maggio quando le atlete santateresine alzarono la coppa sicilia in quel di Messina.
Tenute a riposo precauzionale Fabiana Cannata ed Antonella Pedale per problemini fisici, il neo tecnico ha fatto ruotare tutte le effettive a disposizione che pian piano cercano di trovare l’intesa vincente che valorizzi le loro innegabili doti tecniche individuali. Si sono giocati, in un clima del tutto amichevole fondato su un ottimo rapporto tra le due società, quattro set in cui le padroni casa hanno sempre prevalso anche se il primo ed il quarto sono stati molto combattuti.
In fase iniziale l’Effe si è schierata con Munafò e Camelia dal centro, Miranda e Serban di banda, Girone in regia, Letizia libero e Alessandra Maccarrone opposto. L’inizio è altalenante con le santateresine che appaiono ancora lontane dalla forma migliore e pagano lo scotto alle avversarie che hanno iniziato il lavoro di preparazione quindici giorni prima. Comunque una sferzata nel finale porta il set dalla parte locale con un tirato 27 a 25.
Il secondo set è un monologo Effe con Valentina Cicala che prende il posto di Sonia Camelia nel ruolo di centrale, un break iniziale di 10 a 0 consente a Rosa Letizia e compagne di aggiudicarsi facilmente il parziale col finale di 25 a 12. Nel terzo set Caristi fa ruotare le palleggiatrici ed inserisce Giulia Leandri per Gabriella Girone, cambio che rimarrà tale sino al termine, Sonia Camelia dal centro fa coppia con Valentina Cicala e da il cambio ad Alessandra Munafò. L’inizio è incoraggiante per le leonesse rossoblu, poi un colpo di coda delle ospiti mette in dubbio il set che si chiude con un 25-22 a favore delle ragazze al presidente Santo Carnabuci.
Nel quarto set a riposo Andreea Serban con Alessandra Munafò provata in posto due con Alessandra Maccarrone di banda. A metà set sul 12 a 7 per le ospiti esordio per la giovanissima Francesca Bombaci che dava il cambio all’argentina Pilar Miranda. Il set si giocava punto su punto e si chiudeva sul 26-24 per l’Effe Volley con un risultato finale atipico per una gara di pallavolo, alias 4 a 0.
Al di là del punteggio che conta poco o niente in questa fase della stagione, la contesa è servita a mette insieme i pezzi del mosaico costruito da Andrea Caristi che a fine gara dichiara : “ siamo ancora parecchio imballati e quindi facciamo fatica ad andare in  elevazione. Queste partite servono per migliorare l’intesa tra le vecchie e le nuove giocatrici in quello che è un impianto di gioco nuovo che ha bisogno di tempo per essere assimilato.”