Under 16: Esordio vincente del Cus Messina (5-2) in un finale pirotecnico con l’Hc Ragusa.

Finale pirotecnico del Cus Messina, che vince la gara d’esordio sull’erba naturale del Nebiolo: Cus Messina- Hc  Ragusa finisce 5-2, ma succede tutto negli ultimi cinque minuti tutti di marca cussina che spezza l’equilibrio che sembrava destinato a condurre il match verso un pareggio. Decisivo  un  gran gol di Ciccio Curreli che mette la palla all’incrocio dei pali con un push dal limite d’aria,  chiudono la gara La Torre e Maffa.
Per raccontare Cus Messina-HC  Ragusa prima partita della stagione per entrambe le formazioni del campionato Under 16, non si può che partire dal finale: da quel 2-2 destinato a diventare il risultato finale, ma la squadra iblea non aveva fatto i conti con un finale pirotecnico dei ragazzi di Giacomo Spignolo che in soli cinque minuti riescono a vincere una gara d’avanti al Commissario del Cus Messina Sergio Cama, che non ha voluto mancare alla gara  d’inizio stagione giocata a Messina grazie al suo pronto intervento per rendere agibile l’impianto a gare di Hockey.
La prima frazione di gara si gioca sul filo di un perfetto equilibrio, con i cussini presi dalla troppa foga di voler sbloccare subito il risultato sbagliando tanto sotto porta, dai  troppi tentativi individuali, e dalle  troppe disattenzioni difensive  e come spesso accade in una di  queste  che la squadra iblea passa in vantaggio con Cafiero che batte il  portiere messinese De Gregorio, disordinata la reazione del Cus che comunque a pochi minuti dalla fine del primo tempo trova la rete con Somone Parisi abile a sfruttare una grossa ingenuità della difesa ragusana.
La seconda frazione di gioco riparte come era finita la prima, la partita si gioca prevalentemente visto l’insidioso fondo campo con lunghi pusch alti che mettono in costante apprensione le difese, al 54 Cus in vantaggio ancora con Simone Parisi che da pochi passi mette la pallina alle spalle di Buscema, ma neppure il tempo di esultare per il vantaggio che il Ragusa trova la rete del pari con Ciaffaglione che batte De Gregorio con un fortissimo driwe dal limite d’area per la seconda volta.
Gli ultimi cinque minuti come detto sono una serie di emozioni, prima la splendida rete di Ciccio Correli che da posizione difficile mette la pallina all’incrocio dei pali con un pusch forte e preciso, dopo con una bella rete di Alberto La Torre che da metà campo si invola tutto solo e batte ancora Buscema, la gara si chiude con la rete  all’ultimo giro di orologio  di Andrea Maffa che dal limite con un driwe non da scampo all’estremo portiere ibleo.
Cus Messina  5    HC Ragusa  2

Marcatori: 23’  Cafiero,  34’ e 53’ Parisi, 54’ Ciaffaglione, 65’ Curreli,  68’ La Torre, 70’  Maffa
Cus Messina: De Gregorio, Caroppo,  Ardizzone A., Maesano, Ficarra,  Maffa, La Torre, Ardizzone G., Parisi, Correli, D’alia.  All: Giacomo Spignolo.
HC Ragusa: Buscema, Italia, Antoci, Cafiso, Tommasi, Arrabbito, Montes, Scalia, Ciaffaglione, Distefano, La Cognata.  Allenatore: Ottavio Murè