Il Messinese Alessandro Arcigli eletto nella Commissione Europea del Tennistavolo per Disabili.

Durante i recenti Campionati Europei disputati ad Herning in Danimarca, subito dopo la rielezione di Stefano Bosi alla Presidenza dell’ETTU e all’inserimento di Franco Sciannimanico nel Board of Directors ITTF, il messinese Alessandro Arcigli è stato eletto per la prima volta tra i componenti delle Commissioni Europee dell’ETTU, a conferma della bontà del lavoro svolto dalla nostra federazione e della stima di cui gode il nostro movimento a livello continentale.
Questi i risultati ottenuti da Arcigli con la Nazionale Paralimpica: “Argento alle Paralimpiadi di Londra 2012,;Due Argenti ed 1 Bronzo alle Paralimpiadi di Pechino 2008; Due Ori, 2 Argenti e 2 Bronzi ai Campionati Europei Assoluti 2005; Bronzo a Squadre ai Campionati Mondiali CP-ISRA 2005;2 Bronzi ai Campionati Mondiali Assoluti 2006;
Un Oro, 3 Argenti e 2 Bronzi al Campionato Mondiale IWAS 2007; Un Oro, 3 Argenti e 3 Bronzi ai Campionati Europei Assoluti 2007; Due Ori, 3 Argenti e 2 Bronzi ai Campionati Europei Assoluti 2009; Un Argento ed 1 Bronzo ai Campionati Mondiali 2010 ed, infine, Due Ori ed 1 Bronzo ai Campionati Europei 2011
Questi quelli ottenuti con la Nazionale dei “normodotati”: “Tre Ori, 2 Argenti e 3 Bronzi con la Nazionale maschile Under 15 agli Europei di Lubiana nel 1993 e di Parigi nel 1994 ed ancora Due Ori, 3 Argenti ed 1 Bronzo con la nazionale femminile under 17 ai Campionati Europei di Topolcany nel 1997, di Norcia nel 1998 , di Fridek-Mistek nel 1999 e di Bratislava nel 2000.
Dal 1995 al 1997 sono stato Capo Allenatore della Nazionale Assoluta Femminile di tennistavolo ed in questa veste ho conseguito la storica qualificazione alle OLIMPIADI di ATLANTA 1996 con ben tre atlete”
La composizione della Commissione Europea del tennistavolo paralimpico è:

Direttore: Emese BARSAI (HUN);
Vicedirettori: Georgios SELINIOTAKIS (GRE) e Alena KANOVA (SVK);
Componenti: Alessandro ARCIGLI (ITA), Emre BASKAN (TUR), Matija KRNC (SLO), Alex MURDOCH (ENG) e Philippe ROINE (FRA).