Legadue Coppa italia: La Sigma Barcellona espugna (86-83) Trento.

Stessa avversaria della prima (e finora unica) partita casalinga di campionato per l’Aquila Basket Trento: ancora Barcellona, uscita dal PalaTrento con gli unici due punti in classifica fino ad ora raggranellati con il punteggio di 81-72, che non racconta davvero l’andamento del match. Dalle voci della vigilia, pare che gli atesini debbano rinunciare a BJ Elder: staremo a vedere. I quintetti: Forray, Umeh, Conte, Dordei e Garri per Trento; Bell, Giuri, Callahan, Sanders e Cittadini per Barcellona.
Primo Quarto: Apre le ostilita Callahan con un tiro frontale, ma per tutta risposta Umeh mette la tripla e poi segna da sotto su assist di Forray. Callahan segna dei 6,75 e Garri replica da sotto. Tripla di Cittadini e 2+1 di Garri per il 10-8 al 3′. Ancora Umeh, questa volta in contropiede e Cittadini replica da 2 punti. Le squadre diventano imprecise e all’8′ siamo sul 16 pari. Dordei infila dal pitturato, Mocavero replica con la stessa moneta e il quarto si chiude sul 18 pari.Secondo Quarto: Secondo quarto battezzato da Dordei dalla linea della carità per un fallo di Eliantonio, poi la tripla di Bell, che replica subito in contropiede. Anche Basile si iscrive a referto e tiene in scia gli atesini. Bucci allunga ancora, Basile costringe Mocavero al fallo, ma sbaglia i liberi. Ancora Bucci sugli scudi, ma Garri porta a casa un potenziale gioco da 3 punti e un canestro dalla media per il 27-25 esterno al 14′. Il tecnico fischiato a Mocavero permette a Garri di riportare il distacco a soli due punti e l’assist di Forray per Pascolo riporta il punteggio in parità a quota 29. Sanders infila subito dall’arco e Pascolo va in tapin. Questa fase di gioco è piuttosto confusa e un altro tapin di Pascolo fissa il 36-35 esterno al 18′. Dopo il timeout Callahan va a canestro da sotto e la tripla di Spanghero riporta il match in parità. Ultima azione della prima metà della gara in mano ai siciliani, che non concretizzano. Si va al riposo sul 38 pari. Trentini più precisi da due punti, ospiti meglio da 3. Partita fino ad ora non spettacolare.Terzo Quarto: Umeh segna in penetrazione, risponde Sanders; 2+1 di Callahan e 2 punti per Forray su assist di Spanghero. Stoppata di Pascolo sulla penetrazione di Bell e poi anche su Callahan. Canestro da sotto di Sanders, pareggio dall’arco di Forray, imitato da Callahan. 2 punti per Dordei e Pascolo riportano avanti l’Aquila (49-48 al 25′). Dordei fa 2 su 2 ai liberi, Giuri va in tapin. Forray ruba palla in attacco e segna dai 6,75 e Perdichizzi si rifugia in timeout. 2+1 anche per Giuri e poi c’è un gran canestro dalla media di Umeh. Forray ai liberi porta a 5 i punti di vantaggio atesini e Callahan segna il 58-55 al 28‘, che mette poi anche due liberi. Liberi anche per Pascolo e poi è ancora Callahan da sotto. Spelendido gioco da 4 punti di Spanghero, tripla di Eliantonio e il tempo si chiude con Trento avanti per 64-62.Ultimo Quarto: Sanders pareggia subito i conti e Mocavero segna 2 liberi. Forray pareggia su assist di Dordei, Bucci segna ancora da 3, subito imitato da Eliantonio e da Dordei. Garri costringe Mocavero al quarto fallo e mette 2 liberi per il -1 (72-71). Bell da 3 con parecchia fortuna e poi è Garri che subisce il quinto fallo di Callahan. Quando mancano 4′ e 30″ gli ospiti conducono 75-72. Tripla di Sanders e Bucci da 2 per il timeout di Buscaglia. Umeh va in penetrazione e poi mette la tripla. Assistissimo di Forray per Spanghero per il -1 e per il timeout siculo a 119″ dall’ultima sirena. Tripla ancora di Umeh e il pubblico finalmente si scatena. Altro timeout a 50″ dalla fine, con Trento avanti di 2 e palla in mano.  Bell ruba la palla del pareggio, Forray guadagna 2 liberi e ne trasforma 1. Garri ferma Bell con un fallo e i liberi portano avanti Barcellona (+1 a 8″ dal termine); ancora timeout e palla decisiva fallita da Umeh. Garri commette il fallo che permette a Sanders di fissare il risultato finale sul punteggio di 86-83. Partita senza pathos per 35′ nonostante il punteggio sempre in equilibrio, con il pubblico spettatore silente; negli ultimi 5′ c’è stato un risveglio generale e si è visto qualcosa di più interessante. Assente Elder tra i trentini, Cittadini ha giocato solo 7 minuti per Barcellona.