Serie CF: Esordio vincente dell’Effe Volley (3-0) al S. Lucia.

La “ trimurti “ offensiva Maccarrone-Miranda-Munafò – rispettivamente 14, 17 e 13 punti – liquida con un rotondo tre a zero l’Haematologica S. Lucia del Mela nella gara d’esordio per il campionato di serie C femminile in Palabucalo già stracolmo nonostante si trattasse della partita inaugurale.
Andrea Caristi non ha potuto contare sulle infortunate Giulia Leandri ed Antonella Pedale mentre il libero Rosa Letizia ha miracolosamente recuperato dopo un febbrone terribile. Il tecnico messinese ha optato sin dall’inizio sulla formazione che prevedeva il duo Serban – Miranda in posto quattro, Alessandra Maccarrone opposto, Sonia Camelia e Alessandra Munafò dal centro, Gabriella Girone in regia ed appunto Rosa Letizia libero. La gara subito ha evidenziato una forbice abbastanza ampia tra le due formazioni con i padroni di casa che  costringevano Simona Brigandì, palleggiatrice-allenatrice, al primo time out sul risultato di 9 a 2 per un primo set che si chiudeva sul 25-15.
L’Effe metteva in bella vetrina due delle nuove arrivate, ossia Pilar Miranda sempre decisiva nei suoi attacchi con svariate soluzioni terminali sia in forzatura che su palle piazzate e Alessandra Munafò che spesso attaccava da posto 2 dopo la fase di ricezione. Anche il secondo set iniziava con il team santateresino avanti tutta a vele spiegate con tempi chiamati dalla panchina tirrenica sul 9-3 e 21-13. Poi un break di cinque punti rendeva la contesa più aperta giungendo sul risultato di 22 a 18, allungo finale Effe con conclusivo 25 – 20. Il secondo parziale metteva in  evidenza una Alessandra Maccarrone in gran spolvero che in più di una occasione risultava decisiva soprattutto quando metteva a terra attacchi in lungo-linea non disdegnando blitz mirati .
Il terzo ed ultimo set, che ha visto l’ingresso in campo di Fabiana Cannata( in fase di pieno recupero dopo una stagione altalenante)  in luogo di Andreea Serban,  non ha mai avuto storia con le ospiti che hanno gettato anzitempo la spugna. 25 a 9 conclusivo e tre a zero finale. Durante la gara è scesa in campo pure la giocane forte centrale Valentina Cicala.
L’analisi post-gara ci parla di una contesa non spettacolare con le “effine” alla ricerca dei meccanismi definitivi e dell’intesa tra la regia e le bocche di fuoco per un impianto di gioco molto rinnovato rispetto alla scorsa stagione con svariate soluzioni offensive e la consueta solidità in fase di difesa e ricezione. Qualche errore più del solito si è visto in battuta. Le giocatrici ospiti hanno mostrato parecchia buona volontà per una compagine rinnovata parecchio sia per ciò che concerne la rosa che per quanto riguarda la guida tecnica affidata quest’anno all’ex Barcellona Simona Brigandì che come prevedibile avrà bisogno di tempo per ben amalgamare il sestetto base che può contare su altre due pallavoliste già barcellonesi, vale a dire l’altra Brigandì e Grazia Bellamacina. Ottima risposta del pubblico che dopo la cocente delusione della scorsa stagione si è stretto attorno alla propria squadra del cuore con la “ curva effe “ già calda ed assetata di vittorie.
Il tridente d’attacco Maccarrone-Miranda-Munafò già stuzzica la fantasia degli ultras che hanno pronta per il conio la sigla di “Ma-Mi-Mu” o “Super3M”. Cori ed incitamenti anche per le altre giocatrici che si sono confermate ai livelli ottimali della scorsa stagione o stanno crescendo come il caso della nuova palleggiatrice Gabriella Girone .
A gara finita Pilar Miranda dichiara “ non vedevo l’ora di esordire davanti a quello che sento il mio pubblico, avevo giocato qui da avversario la scorsa stagione e vi posso assicurare che è decisamente meglio stare dall’altra parte della barricata. Io ha il sangue latino e quindi sento parecchio il sostegno della tifoseria che mi genera una adrenalina sensazionale.”
Molto cauto nella sua analisi il presidente Santo Carnabuci che dice “ è solo la prima di una serie infinita di gare, mi ritengo soddisfatto al di là della partita del lavoro fatto con la massima professionalità dallo staff tecnico e che credo alla lunga ci darà i risultati sperati anche se con questa formula nulla è prevedibile o programmabile. Adesso è la fase di studio dopo aver visto all’opera tutti i team si potrà fornire un giudizio più realistico.”
EFFE VOLLEY S. TERESA –HAEMATOLOGICA S. LUCIA 3-0 ( 25-15  25-20  25-9)

EFFE VOLLEY S. TERESA : Leandri, Camelia, Cicala, Letizia, Girone, Serban, Maccarrone,Munafò, Cannata, Miranda. ALL:Caristi
HAEMATOLOGICA S. LUCIA :Brigandì L., Pirri, Bellamanacina, Munafò, Colajanni, Brigandì M.N., Brigandì S., Sfameni, Passalacqua, Ferro. ALL: Brigandì S.
ARBITRO : D’Angelo     SECONDO : Giordani  di Catania