Under 16: Tra Cus Messina e Pgs Don Bosco un giusto pareggio.

Non era  facile riuscire a giocare per 70 minuti a hockey senza che nessuna delle due squadre riesca ad avere il sopravvento. E’ accaduto sabato pomeriggio sull’erba naturale del Primo Nebiolo  nell’attesa  partita del Campionato Under 16, questo anche,  grazie alla bravura  dei portieri delle due squadre che sono stati semplicemente perfetti. Risultato giusto per un match dai  toni agonistici alti tra due ottime formazioni.
La  sfida più attesa della terza giornata tra Cus Messina e PGS Don Bosco per il  Campionato  Nazionale di Hockey Prato Under 16 girone E,  finisce  in pareggio  1-1 il risultato finale. Si sono affrontate le prime della classe, ma soprattutto si sono affrontati, in una sfida a distanza, due ottimi  portieri: Emanale De Gregorio per i  peloritani e il macedone Muzo Kaitaz per i barcellonesi in un derby altamente spettacolare giocato dal primo all’ultimo minuto con grandissima intensità agonistica, Cus Messina  che perde alla vigilia per un improvviso attacco febbrile il suo attaccante di maggior peso Simone Parisi sostituito comunque  da Peppe Rifici nella prima parte di gara e da Pier Cosimo Romano a partita in corso  al suo debutto nell’Under 16,  tecnico cussino alle prese anche con le non perfette condizioni fisiche di Luca Maesano, il capitano cussino in campo con 38 di febbre non vuole mancare all’importante appuntamento e gioca lo stesso  una grande partita.
La cronaca: Il primo tempo si apre con due squadre che si affrontano a viso aperto, ma con le  difese molto accorte che non hanno lasciato che raramente spazio ai tiri avversari. Si inizia al 11′  con un forte tiro di Alberto La Torre che Kaitaz para con sicurezza, dall’altra parte ci pensa Agolli a scaldare i guanti a De Gregorio pronto a sventare la minaccia. Poi azioni ficcanti, veloci, con capovolgimenti di fronte fino alla fine in uno spettacolare ed  emozionante primo tempo  davanti anche a una discreta cornice di pubblico e al Commissario del Cus Messina Sergio Cama, sempre presente alle gare casalinghe dei propri ragazzi.
Nel secondo tempo, dopo un paio di minuti di studio, le due squadre aumentano il ritmo, e il gioco si fa più verticale, ma sempre i guantoni dei portieri dicono no ora agli attaccanti dell’una ora dell’altra formazione. Al 45′ Cus in vantaggio grazie a un  forte driwe di Alberto La Torre che Kaitaz riesce solo a  toccare prima che la pallina finisca in fondo alla porta. Veemente e pronta la reazione della squadra di Balotta, ci provano in rapida successione prima capitan Dewran, poi Denis Genovese e infine Armando Agolli ma uno strepitoso Emanale De Gregorio blinda la propria porta con delle autentiche prodezze, incredibile l’occasione sciupata da La Rocca al 58′ che devia la pallina fuori da ottima posizione.
E’ comunque il preludio al gol che giunge sugli sviluppi di un angolo corto con l’intera difesa messinese che si fa sorprendere da un ottimo schema della Don Bosco che porta al tiro Armando Agollli  che questa volta non sbaglia portando sul pareggio la propria squadra. Gli ultimi dieci minuti regalano ancora tante emozioni,  dopo tanto subire, impennata di orgoglio dei ragazzi di Giacomo Spignolo che al 65 ancora una volta con La Torre hanno la palla della vittoria tiro forte e preciso all’angolino basso ma questa volta Munoz compie il miracolo deviando in angolo, sugli sviluppi dello stesso angolo fallo in area su Curreli che viene vistosamente trattenuto , la coppia arbitrale  non vede non assegnando un giusto corto, e sul rapido capovolgimento di fronte clamoroso palo colto da Joseph  Salvino con De Gregorio battuto.
Così finisce in un giusto pareggio e forse è giusto così. Avesse vinto una delle due squadre nessuno avrebbe gridato allo scandalo, ma il pari ha sancito il valore di queste due ottime  formazioni.
Cus Messina        1    PGS Don Bosco  1

Marcatori:  45’La Torre,  60’ Agolli.
Cus Messina: De Gregorio, Ficarra, Caroppo, Maesano, Maffa, Moraci, La Torre, Ardizzone, Santorelli, Curreli, Rifici dal 37 Romano. All. Giacomo Spignolo
PGS Don Bosco: Kaitaz, Di Pasquale R., Spina dal 46 Pagliuca, Di Pasquale S., Genovese A., Dewran, La Rocca, Agolli, Salvino, Genovese D.,Bououkda. All. Davide Balotta.
Arbitri: Calabrese di Messina, Mazzeo di Barcellona P.G.
Note: angoli corti 3 a 3 – ammoniti Maesano (Cus Me) Bououkda (PGS