B2F: Il Savio Messina vincente in trasferta con la Pallavolo Sicilia.

Il Savio Messina si regala il primo acuto lontano dal PalaJuvara e si mette alle spalle il periodo negativo di risultati. Vittoria costruita con il cuore oltre che con il gioco da parte della formazione salesiana che a Misterbianco sfata il tabù trasferta domando al tie break una coriacea Pallavolo Sicilia. Non era compito facile andare a fare risultato sul campo di una squadra ostica, alla ricerca di punti per risollevarsi come quella etnea. Il Savio è costretto a rinunciare alla centrale Brunella Bitto, causa un infortunio proprio nel corso dell’allenamento del venerdì. Con una prestazione generosa, Ingrosso e compagne hanno raggiunto l’obiettivo, anche se ci sono voluti cinque set e tanto carattere per cancellare lo zero dalla casella delle vittorie esterne.
L’incontro si è rivelato una altalena continua di emozioni con le messinesi perfette per gioco e concentrazione nei primi due set; poi si registra nelle frazioni centrali il ritorno del team di Agata Licciardello che, sfruttando una buona organizzazione in fase difensiva nelle frazioni centrali, riporta in perfetto equilibrio l’incontro. Al tie break il Savio torna ad alzare i ritmi di gioco, sfruttando la vena offensiva delle sue atlete di esperienza. Con un perentorio 11 a 15 le gialloblu messinesi portano a casa un successo quanto mai tonificante per il morale. Partita combattuta, giocata su ritmi elevati. Sfruttando meglio la ricezione, le ragazze del direttore responsabile del settore pallavolo, Paolo Bitto, mettono in evidenza una pallavolo rapida e pungente: il frequente coinvolgimento nella manovra offensiva delle centrali (come testimoniano i 14 punti della Mercieca e i 13 della Vasi) da ulteriore imprevedibilità al gioco del Savio permette di condurre sempre nei primi due set, contenendo senza affanno il ritorno delle atlete di casa.
Si invertono le parti nel terzo e quarto parziale. Avanti 2 a 0, Ingrosso e compagne vedono il traguardo vicino e abbassano il livello di guardia, innervosite in parte da una direzione arbitrale apparsa non sempre all’altezza dell’importanza dell’incontro. Onore e meriti vanno però riconosciuti a una mai doma Pallavolo Sicilia che, alzando il livello del rendimento nella fase di difesa diventava più incisiva, rimandando l’epilogo dell’incontro al tie break.
Nel quinto si rivede il Savio dei primi due set, che torna a spingere in avanti portando a casa la prima affermazione in trasferta. Due punti pesanti sotto il profilo psicologico che contribuiscono a rafforzare il morale e la fiducia in se stesse di Morelli e compagne in vista della prossima sfida in casa con la Noma.
PALLAVOLO SICILIA – SAVIO VOLLEY MESSINA 2-3

(Set: 24-26; 21-25; 25-17; 25-16; 11-15)
PALLAVOLO SICILIA: Malerba 12, Bonsignore 18, Battiato (L), Bontorno 5, Nociforo 3, Utili 8, Carmeci 3, Caschetto 13, Giunta ne, Romano ne, Longo ne. All. Licciardello
SAVIO MESSINA: Aloise (L), Scimone ne, Buonfiglio 15, De Francesco ne, Ingrosso 1, Mercieca 14, Morelli (K), Nielsen 23, Pino ne, Saporito 6, Ferraro 7, Vasi 13. All. Costantino
Arbitri: Vincenzo Costanzo di Caltanissetta e Ettore Leonardo di Enna