Under 16: Il Cus Messina non si ferma più: battuto a domicilio il Cus Catania.

 

Sono tre punti pesanti quelli conquistati dalla squadra di Giacomo Spignolo in terra etnea contro una formazione dalle grandi tradizioni e  potenzialità. Il Cus Messina passato  in vantaggio con Veneziano  contiene nel primo tempo l’esuberanza dei padroni di casa grazie a una straordinaria prova di  tutto il collettivo con La Torre e De Gregorio sugli scudi. Nella ripresa fallito un rigore con Ciccio Curreli.Un’altra bellissima vittoria per i ragazzi di mister Spignolo che portano a casa 3 punti preziosi da un campo difficile come quello del Dusemt contro il Cus Catania CHU che si conferma, come lo scorso campionato, squadra ostica che  può metterà in difficoltà qualsiasi avversaria Il match si presenta subito in salita per la squadra  peloritana che perde uno dei due fuori quota (Andrea Maffa) per un attacco febbrile e rimane a casa, in campo dall’inizio il giovanissimo Peppe Veneziano che risulterà  decisivo per l’esito della gara.
La cronaca: Squadre in campo con il medesimo schema tatttico (3-4-3)  al 6°  grande giocata di Peppe Ardizzone che  sfrutta al meglio una palla rubata a centro involandosi da solo verso l’area avversaria il suo tiro sfiora il palo alla destra di Tropea, al 14  Cus Messina vicino al gol, scambio veloce Curreli – La Torre con il biondo centrocampista messinese che da posizione difficile mette una palla a centro area che ne Parisi ne Santorelli riescono a spingere al di là della linea di porta.
Sono le prove del gol che arriva al 21  Luca Maesano  da fuori tira un driwe che l’estremo portiere etneo ribatte sull’accorrente Veneziano che di prima colpisce la pallina e la ribatte in fondo alla porta, il finale di primo tempo è tutto di marca etnea,  con il centrale Giuffrida che mette in serio pericolo la porta difesa da Emanale De Gregorio che si fa trovare pronto sulle conclusioni   del forte atleta cussino prima al 25 parando con i piedi e poi al 33 smanacciando con  il guantone un  forte driwe, in chiusura di tempo ancora una buona occasione per la squadra di Cantale con l’attaccante Isinelli  che  esalta  ancora una volta le qualità del bravo portiere peloritano.
All’inizio del secondo tempo il Cus Messina  fa valere la sua superiorità tecnica ma soprattutto atletica, grande la possibilità di chiedere il match per  un rigore che Veneziano si  procura ma che Ciccio Curreli sbaglia in modo clamoroso. Il Cus Catania si scopre alla ricerca della rete che potrebbe  significare  pareggio e lascia ampi spazi al contrattacco gialloblu, che non  si concretizzano solo per  l’imprecisione  degli attaccanti messinesi. Risultato e tre punti meritati per i ragazzi di  Giacomo Spignolo che riescono ad espugnare un campo difficile come quello del Dusmet. Il Cus Messina, con questa vittoria, si conferma in testa alla classifica del Campionato Under 16.
Cus Catania CHU     0   Cus Messina   1

Marcatore: 21′ Veneziano.
Cus Catania: Troppa, Fasanaro,Terranova, Crolli, Isinelli, Fusari, Cantale E., Giuffrida, Cantale M., Alessi, Alessandro. Allenatore: Gian Maria Cantale.
Cus Messina: De Gregorio, Ficarra, Caroppo, Maesano, Ardizzone, Moraci,L a Torre, Veneziano, Santorelli, Correli, Parisi. Allenatore: Giacomo Spignolo
Arbitro: Giuseppe Bandieramonte di Catania