Campionati Italiani Assoluti di Pugilato a Messina: Saporito perde da Crivello.

Prima giornata, presso il  palazzetto del CUS “PalaNebiolo” (accanto al campo da baseball  dell’Annunziata), della fase regionale dei Campionati Italiani Assoluti di Pugilato. Manifestazione, in quattro giornate (21,22,23,24 novembre), organizzata per la prima  volta  nella città dello Stretto dall’Auditore Boxing Team a.s.d. S.K.I., del tecnico Toni Auditore, in stretta collaborazione con la Federazione Pugilistica Italiana ed il CUS Messina.
I primi pugili a salire sul ring sono stati  quelli  della categoria 64 e 69 Kg.,  che hanno dato vita a sei intensi incontri terminati tutti con vittorie ai punti. Nei 64 kg Roberto Catrini (Acireale Boxe) si è imposto sul tenace Isidoro Trovato (Accademia dello Sport di Catania) successivamente Giancarlo Bentivegna (Polisportiva Nino Castellini) è riuscito a spuntarla su ha Vincenzo Chirco (Marsala Ring).
Nella categoria 69kg, purtroppo, il messinese Carmelo Garofalo (a.s.d. Kepos), allenato dal tecnico Orazio Crisafulli, non ha potuto combattere a causa  di problematiche sanitarie, non dipendenti dall’atleta o dalla società sportiva di appartenenza. Grande rammarico per Garofalo, il quale dopo un lungo periodo di allenamento non ha potuto esprimersi sul ring di casa.
Sempre nei 69 kg, Angelo Bevilacqua (Pugilistica Cannata) ha sconfitto Francesco Buzzetta (Pol. Nino Castellini), mentre Pietro Freschi (Body Line) ha conquistato una vittoria ai punti su Claudio Lucia (Pol. Nino Castellini). Inoltre Salvatore Parisi (Cassibile Boxing Team) ha prevalso sul catanese Giovanni Castorina (Accademia dello Sport).
Grande è stata l’attesa del pubblico per l’ultimo match, che ha visto confrontarsi il messinese Francesco Saporito, esperto fighter di K1 e Thaiboxe, tesserato con la società organizzatrice, allenato da Antonello Pandolfino e seguito, per la parte pugilistica, dal tecnico Auditore,  e il  palermitano Ignazio Crivello (little Club) I due pugili hanno dato vita a tre riprese equilibrate ed entusiasmanti, al  termine delle quali l’esperienza di Crivello (104  incontri) ha prevalso sulla  tenacia dell’emergente pugile peloritano, che comunque con la sua prestazione ha fatto onore a Messina e farà presto parlare di sé anche in campo pugilistico.
Giovedì 22, dalle 16:00 in poi, oltre al tabellone 64 e 69 kg, ci sarà l’esordio delle altre categorie  (ad eccezione dei 56 e 81 KG), per un totale di dodici incontri.
La manifestazione di boxe, che mette in palio un posto per i prestigiosi Assoluti di dicembre a Roma, si concluderà sabato sera e, proprio nell’ultima giornata, si svolgeranno tre combattimenti fuori torneo di boxe femminile, che vedranno salire sul quadrato le messinesi Katia Currò, Marilena Andronico e Dafne Famà (tutte tesserate con l’Auditore Boxing Team), oltre a match di K1 e Thaiboxe.
L’organizzazione ringrazia, inoltre, il Cus Messina il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Patti e le  numerosi attività commerciali che hanno creduto nel progetto sportivo.