Serie B: Sfida al vertice tra Cus Messina e Hc Ragusa chi vince va in fuga.

Peloritani, orfani di Alberto Rinaldi per infortunio, giocano  una sfida molto importante per la testa della classifica, la squadra iblea dell’HC Ragusa rinfrancata dal successo esterno ottenuto contro la favorita HC Raccomandata  sarà un ostacolo duro da superare.

Dimenticare subito il successo della prima giornata contro la PGS Don Bosco, e ripartire come se niente fosse. Questo il compito del Cus Messina, che per la seconda giornata del campionato di serie B di Hockey Prato troverà sulla sua strada  l’ HC Ragusa  un ostacolo duro e soprattutto rinfrancato dalla sorprendente vittoria ottenuta la scorsa settimana contro la favorita principale alla vittoria finale quell’HC Raccomandata  battuta a domicilio.
Si giocherà al Dusmet, anche la formazione iblea  come lo stesso Cus si è vista costretta a disputare le gare del campionato di serie B nell’impianto etneo e non più sulla terra battuta del Comunale  di Marina di Ragusa, notizia che è stata appresa dalla società peloritana con piacere viste le non poche difficoltà a giocare gare di hockey su una superficie poco adatta a questa disciplina. gare di hockey su una superfice poco adatta a questa disciplina. gra dalle mille insidefficoltà a giocare
Una sfida di vertice, e un’altra sicura battaglia come lo e già stata quella di Coppa Sicilia dove la squadra iblea s’impose per 2 a 1 al termine di una gara in cui la squadra peloritana sbagliò sottoporta anche l’impossibile, ma quella è acqua passata adesso è campionato e non si può sbagliare se si vuole dare un segno forte alle altre contendenti, gara che il Cus Messina dovrà affrontare senza l’ultimo arrivato l’attaccante Alberto Rinaldi  che non sarà della gara per un problema muscolare. Al suo posto in panchina potrebbe anche fare il suo rientro in squadra Alessandro Provenzale la forte punta cussina ancora non utilizzata dal Tecnico peloritano  in questa prima parte della stagione.
Lo stesso tecnico che da questa settima si stà  anche avvalendo della collaborazione tecnica di Kamal Samed, l’espertissimo tecnico egiziano che ha già raggiunto la città dello stretto e si è subito messo a disposizione dello staff tecnico cussino, una collaborazione  importantissima come lo stesso Direttore Tecnico Giacomo Spignolo definisce, la presenza di Kamal è un segnale forte a tutto il nostro movimento la sua esperienza internazionale sarà messa al servizio di tutte le nostre squadre, lo stesso Kamal due anni fa collaborò con la squadra universitaria con grande profitto, basti pensare ai play offo promozione per l’accesso in A2  persi su filo di lana a vantaggio del San Giorgio oggi una delle più belle realtà della A2.
Queste le  prime parole del tecnico egiziano  alla fine del suo primo allenamento, ho visto un ottimo gruppo deciso e motivato, lavorare su un campo in erba naturale non è la stessa cosa di un campo in sintetico, ma per me questo e solo un dettaglio, ho già fatto capire ai ragazzi che domenica avremo di fronte una squadra forte e anche rinforzata che ha già fatto vedere tutto il suo valore, ma come detto agli stessi ragazzi , noi dovremo pensare solo a noi stessi giocando secondo le nostre qualità indipendentemente dalle caratteristiche del nostri avversari.
Questi i convocati: Mangano, Calabrese, Intersimone D., Maesano, Gammeri, D’Andrea A., Spignolo L., Intersimone F., Cardella, Provenzale, Siracusa, D’Andrea F., Saccà, La Torre, Curreli, Provenzale. All: Antonio Spignolo  – Coll. Tec.: Kamal Samed.