Legadue: L’Orlandina Basket sconfitta al Palafantozzi 82-82 dal Trento.

Esordio casalingo per il nostro nuovo allenatore Gianmarco Pozzecco e purtroppo quarta sconfitta interna per l’Orlandina Basket, questa volta giunta allo scadere con un canestro di Umeh. Ecco la cronaca della gara. I biancazzurri iniziano la partita con Mathis, Battle, Young, Benevelli, George mentre Trento risponde con Umeh, Forray, Dordei, Garri e BJ Elder.
Primo Quarto: Controllo della palla a due da parte di Otis George che si fa sentire da subito in difesa, mentre in attacco il capitano Andrea Benevelli segna 9 dei primi 11 punti dell’Upea, che va in vantaggio 11-2 dopo 4′. Qualche problema di falli per George e Trento ne approfitta con Garri, Elder e Umeh per portarsi sotto fino al -4 alla fine dei primi 10′, nonostante un super Battle in versione assistman: 24-20.
Secondo Quarto: Brutto inizio di secondo quarto per l’Orlandina, che subisce un parziale di 8-0 in meno di due minuti, con 2 triple di Spanghero e Umeh e un canestro da fuori di Pascolo. Torna in campo Otis George e segna 6 punti di pregevole fattura, ma Trento non demorde e continua a macinare punti grazie a BJ Elder (16 punti all’intervallo) e Pablo Forray, portandosi sul +7 (32-39) al 17′. Le due squadre tengono le distanze fino all’intervallo, con l’Orlandina che va negli spogliatoi in svantaggio 38-44.
Terzo Quarto: L’Orlandina riparte con una grande determinazione difensiva, ma Talor Battle perde 3 palle sanguinosissime che vanificano gli sforzi nella propria metà campo. Viene sostituito da Marco Portannese che recupera subito due palloni in difesa e ed è decisivo anche in attacco con 4 punti. L’ottima difesa consente a Trento si segnare solamente 15 punti, d’altra parte l’Orlandina ne segna 17 in questo periodo portandosi così all’ingresso degli ultimi dieci minuti di gioco sotto di soli 4 punti: 55-59.
Ultimo Quarto: L’atmosfera infiammata del PalaFantozzi si raffredda quando Luca Conte mette due triple in fila, portando i suoi al +9 (61-70) al 34′, ma torna a surriscaldarsi quando una tripla di Young riporta l’Orlandina a -4 e si fa incandescente quando 2 triple in fila di Talor Battle pareggiano la gara a quota 76 a 1’20” dalla fine. Canestro di Umeh da una parte, risponde Young dall’altra ed è ancora parità, 19” rimanenti sul cronometro e Pozzecco si affida al fallo sistematico su Umeh che trasforma i due tiri liberi. Portannese trova il canestro dell’80 pari, ma sul ribaltamento di fronte Micheal Umeh, con una bella penetrazione, trova il canestro della vittoria allo scadere.
Top scorer dell’Orlandina Alex Young con 22 punti, ottima prestazione di George con 15 punti, 10 rimbalzi e 7 recuperi. Bene anche Capitan Benevelli con 13 punti e finalmente anche Marco Portannese, che gioca una strepitosa partita difensiva, segna 10 punti, conquista 7 rimbalzi e recupera 6 palloni. Male Battle nonostante gli 11 punti, tira dal campo con il 19% (3/16). Appuntamento alla prossima partita fissato per domenica prossima, ancora al PalaFantozzi contro Brescia alla ricerca della prima vittoria in casa.
Orlandina Basket – Pallacanestro Trento 80 – 82 (24-20; 38-44; 55-59)

Orlandina: Young 22, George 15, Poletti 5, Benevelli ,13 Portannese 10, Palermo, Battle 11, Mathis 5, Pellegrino ne, Giuliano ne. Coach: Gianmarco Pozzecco
Trento: Umeh 23, Pascolo 4, Forray 15, Dordei 4, Basile ne, Bossi ne, Garri 4, Zaharie ne, Elder 21, Conte 6, Spanghero 5. Coach Maurizio Buscaglia