Serie CM – Il Savio Messina conquista tre punti pesanti dalla traferta di Battiati.

Il Savio torna dallo “Sporting Center” di Sant’Agata Li Battiati con tre punti pesanti che valgono la prima vittoria esterna della stagione, e la seconda consecutiva di questo positivo avvio di campionato. La formazione messinese supera per 3 a 0 l’Asd Gupe Volley con una prestazione convincente.
I padroni di casa etnei hanno confermato le credenziali della vigilia che parlavano di una squadra ostica, giovane ma ben organizzata in campo e con delle spiccate potenzialità tecniche di base. Schifilliti e compagni hanno dovuto fare ricorso alla maggiore esperienza per non farsi sfuggire di mano nel terzo set l’inerzia di un incontro che, va detto per onore di cronaca, hanno tenuto sempre in mano.
Il Savio ha condotto il gioco con personalità nei primi due parziali, controllando con ordine le iniziative in attacco del Gupe. Russo conferma in partenza lo schieramento che ha battuto Brolo al debutto e concede un altro turno di riposo precauzionale a Ciccio D’Andrea, in fase di ripresa da un infortunio. Nel corso del secondo set spazio a Francesco Idotta che ha risposto in maniera positiva, in modo particolare durante il servizio in battuta.
Primo Set: Il primo set vive una fase iniziale di sostanziale equilibrio (10 pari) poi il Savio costruisce quel margine di vantaggio che mantiene senza eccessive difficoltà fino al definitivo 25 a 20.
Secondo Set: Un andamento analogo avviene nel secondo con gli uomini di mister Russo che, dopo avere sofferto la verve avversaria nella prima metà, cambiano passo sul 12 pari. Sfruttando bene il fondamentale della battuta, il Savio piazza un break di 6 punti consecutivi che lo proiettano sul 18-12. La reazione del Gupe è debole, complice un  Savio che, sulle ali dell’entusiasmo, continua a macinare il suo gioco allargando la forbice del punteggio fino al conclusivo 25 a 15.
Terzo Set: Avanti 2 set a 0, la formazione gialloblù si concede un calo di tensione, mentre la Gupe si gioca tutte le sue carte per mantenersi in partita. Gli etnei si portano avanti di 3 ( 4 a 1), prendono fiducia e riescono a tenere questo margine in buona sostanza inalterato per metà frazione. In ritardo di  3  punti (17-14), il Savio tira fuori carattere, spirito di sacrificio ed esperienza per non prolungare oltre l’incontro. Un break di sei punti di fila vale il sorpasso di Mancuso e soci: da 17 a 14 si portano sul + 3 del 17 a 20. La Gupe accusa il colpo, i ragazzi di mister Russo con il semplice cambio palla tengono a bada l’avversario per poi chiudere i giochi 25 a 20.
ASD DELTA GUPE CATANIA – PGS SAVIO MESSINA 0-3

Parziali Set: 20-25; 15-25; 20-25.
DELTA GUPE CT: Bertone, Cibeca, Conti (L1), Genovese, Gulisano, La Rosa, Parco, Petrone D., Petrone S., Piro, Reina (L2), Trimarchi, Trombetta. All.: Petrone F.
PGS SAVIO MESSINA: Briguglio, A. D’Andrea, F. D’Andrea, Gnani, Idotta, Mancuso, Marchello (L2), Mastronardo, Russo, Schifilliti, Zappalà (L1). All. Giovanni Russo
Arbitri: Alessandro Crinò (1°) e Silvia Leopardi (2°)