L’Atletico Messina cade sotto i colpi (3-1) di un cinico S. Eustochia.

Tre svarioni difensivi dell’Atletico Messina regalano i tre punti al S. Eustochia che si aggiudica l’intera posta in palio con un secco 3-1. Una gara che ha visto gli ospiti con un maggiore possesso palla, con una manovra lineare ma non sufficiente per scalfire il muro dei padroni di casa che una volta sbloccato il risultato al 20’ hanno impostato la partita sul contropiede. Infatti con l’Atletico Messina proiettato in avanti, un  S. Eustochia cinico colpiva per ben tre volte la porta di Parisi. Il gol della bandiera biancazzurra arriva a cinque minuti, grazie alla rete di Morabito che riprende la ribattuta di Basile che aveva intuito il calcio di rigore di Bonanno. Forse con più attenzione in difesa, nonostante l’ottima gara disputata, la gara poteva portare un risultato diverso.
La gara: Partono subito forti i padroni di casa che non danno il tempo agli ospiti di respirare il clima partita che già al 2’ provano ad insediare la porta di Parisi con un tiro di Aloisi che si spegne sul fondo. Con il passare dei minuti i ragazzi di Giacobbe iniziano a prendere in mano le redini del gioco, con i padroni di casa dopo il sussulto iniziale giocano sulla difensiva.  Al 20’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore dei padroni di casa si sblocca il risultato: il corner viene battuto dalla sinistra si crea una mischia in area dell’Atletico alla fine un colpo di testa di un giocatore viola mette alle spalle di Parisi.
L’Atletico non si demoralizza, anzi, iniziano a pressare i padroni di casa  costringendoli ad arretrare il proprio gioco, pronti a colpire in contropiede con lanci lunghi a scavalcare la mediana, la retroguardia ospite non si fa sorprendere. L’Atletico cerca il gol del pareggio con insistenza creando diverse opportunità da rete con il capitano Bonanno che ha una grossa occasione al 39’ imbeccato da un lancio in profondità si presenta a tu per tu con Basile con il numero uno che riesce ad intuire il tiro salvando dalla capitolazione la propria porta. Non succede più nulla fino alla conclusione della prima frazione di gara.
Al rientro in campo il tema tattico della partita non cambia con l’Atletico padrone del centrocampo con il S. Eustochia che chiudeva ogni varco d’accesso verso la porta di Basile . Mister Giacobbe tenta la carta Chillè al posto di Tavani per dare più incisività all’attacco. Sembra una mossa azzecata visto che le azioni per riacciuffare il pareggio non mancano, la più clamorosa al 65’ quando Bonanno approfitta di un disimpegno errato di un difensore , evita il portiere in uscita allargandosi sulla destra al momento del tiro perde quell’attimo giusto consentendo il recupero del portiere  che riesce ad intuire la conclusione debole dell’avversario. Al 70’ gli ospiti ci provano su calcio piazzato con Nicocia. Il gol sembrava nell’aria, ma a segnarlo sono però i padroni di casa con una ripartenza micidiale con un lungo lancio dalle retrovie a scavalcare il centrocampo, complice il difensore Corvaia, l’attaccante in maglia viola sigla il 2-0.
Brutto colpo per gli ospiti che non ci stanno si buttano in avanti, commettendo lo stesso errore di prima, facendosi infilare ancora una volta con un lancio in profondità  dai padroni di casa che siglano il 3-0. Brutto colpo, con il risultato ormai compromesso mister Giacobbe passa al tridente che frutta al 40’ un calcio di rigore per un fallo di mano di un difensore locale. Sulla sfera si presenta il capitano Bonanno che si fa parare la trasformazione angolata alla sinistra di Basile  che respinge la sfera, sulla ribattuta è lesto l’inserimento di Morabito che accorcia le distanze. Troppo tardi arriva il gol, mancano poco meno di cinque minuti per poter tentare una rimonta anche se al 44’ una conclusione spettacolare di Rosselli che con maggiore fortuna poteva essere il 3-2. Ormai siamo agli sgoccioli, infatti, arriva il triplice fischio finale che sancisce la vittoria del S. Eustochia.
S. Eustochia –  Atletico Messina 3-1:

S. Eustochia: Basile, Nunnari, Venuti, Ciacciarello, Marabello, Idotta, Artese, Mento, Lupò,Aloisi, Pileggi.All. Balsamo Giovanni
Atletico Messina: Parisi, Insana, Interdonato, Galletta, Corvaja (34’Rosselli), Milazzo, Morabito, Vinci E., Tavani (54’ Chillè), Bonanno, Nicocia. All. Franco Giacobbe