Tifosi del Messina aggrediscono sul traghetto i giocatori del Cus Catania.

Giunge dal tecnico della formazione Under 20 del Cus Catania di rugby, Salvatore Pezzano, una notizia allarmante e che lascia l’amaro in bocca.
I giovani atleti rossazzurri, dopo la gara di domenica scorsa che li ha visti impegnati a Benevento in una combattuta gara persa di misura dagli ospiti, sul traghetto da Villa San Giovanni per Messina hanno incrociato un centinaio di tifosi del Messina Calcio. «Impegnati ad alzare cori contro chiunque – come spiega lo stesso Pezzano – alla vista dei ragazzi con le felpe del Cus Catania (che di Catania porta il nome e i colori sin dalla fondazione del 1947) hanno cominciato ad insultare, scagliandosi contro un ragazzo del Cus che aveva ironicamente risposto agli sfottò, aggredendo lui ed un compagno di squadra armati di bastoni e cinturoni di cuoio, buttandoli a terra e colpendoli con violenza in 20 contro 2»
«E solo l’intervento degli altri compagni – continua Pezzano – ha evitato che l’aggressione finisse in tragedia. La Polizia, allertata da me sul traghetto non è arrivata in tempo all’imbarcadero per cui siamo stati costretti a allontanarci velocemente per evitare ulteriori aggressioni».