In Sicilia si gioca ancora: con i concentramenti del campionato Under 12 Prato.

La squadra cussina pronta alla maratona di hockey prato, concentramenti di andata  a Giardini, Barcellona e Valverde  per il platonico Titolo di Campione d’Inverno.

Si giocherà ancora in questo scorcio finale del 2012 ha hockey prato in Sicilia, dopo i tanti rinvii  dovuti alle cattive condizioni meteo, il Comitato Regionale ha stilato il nuovo calendario, si giocheranno quindi i concentramenti del girone di andata a Giardini, Barcellona e Valverde in questo fine settimana.

Cinque le formazioni  per il sottogirone D che saranno impegnate in questa mini maratona hockeistica,  Cus Messina, HC Giardini, PGS Don Bosco,S.P. Clarenza e Pol. Valverde, saranno quindi tre giorni di sfide ad incrocio che alla fine vedranno chi avrà conquistato il platonico Titolo di Campione d’Inverno.

Per il giovane tecnico cussino Daniele Calabrese, la decisione di concentrare in questo fine 2012 tutte le gare del girone di andata alla fine si è rilevata una scelta felice, visto che i ragazzi  non hanno impegni scolastici, e la speranza in tutti e  che il bel tempo che si sta  registrando in Sicilia in questi giorni possa continuare fino a Domenica.

Agguerrita quindi la concorrenza per i giovani peloritani, a partire dall’HC Giardini di Massimo Brunetto per continuare alla PGS Don Bosco di Sebastiano Mazzeo vincitore nelle ultime due edizioni del Titolo Regionale proprio ai danni del Cus Messina sempre secondo, squadre da scoprire invece il San Pietro Clarenza di Peppe Bandieramonte e il Valverde di Antonio Corsaro.

Per la giovane squadra Under 12  del Cus Messina sono tanti i ragazzi alla loro prima esperienza agonistica vera dopo i vari tornei che si sono disputati in questa prima parte della stagione, ma la squadra sembra pronta ad affrontare le altre formazione con il piglio giusto e senza nessuna preoccupazione.

Questi i convocati Under 12 del Cus Messina: Vinci, Mirisola, Arena, La Face, Maesano, Romano, Cammaroto, Macchione, Meesa, Muscolino.

Allenatore: Daniele Calabrese.