Sigma Barcellona – Upea Capo d’Orlando, è derby: la parola ai Presidenti Sindona e Bonina.

Sigma Barcellona – Upea Capo d’Orlando: Venerdi 28 Dicembre di fronte per il derby siciliano per la prima volta in un campionato professionistico quello della LegaDue. Inizio alle ore 20,45, con diretta su RaiSport2, al PalaAlberti. La parola ai due Presidenti Enzo Sindoni dell’Upea Capo D’Orlando e Immacolato Bonina (Sigma Barcellona) intervistate dalla rivista House Organ Basket Barcellona a cura di Sebastiano Ilardi che ha rivolto cinque domande identiche ai due presidenti per conoscere il loro stato d’animo alla vigilia del derby:

Enzo Sindoni – Upea Capo d’Orlando.

Che cosa significa essere Presidente della squadra della propria città? “Per me è un onore straordinario! È un’emozione che vivo ogni giorno per una squadra che ho sempre tifato. Sono assolutamente consapevole che oggi sono io il presidente e un domani lo sarà qualcun altro, quello che conta è che i presidenti passino, ma che la squadra resti.”

Il derby è la partita che più di ogni altra infiamma le folle. Crede che sia la partita più importante della stagione? “Il derby contro Barcellona non credo sia la partita più importante della stagione, ma sicuramente la più sentita.  È molto bello vedere le due realtà che hanno segnato la storia della pallacanestro in Sicilia affrontarsi e farlo, anche, in diretta tv in tutta Italia. Sarà una grande festa. Sono convinto che, nella partita più importante, i due punti in palio siano due punti speciali.”

Come valuta il campionato della sua squadra fino ad adesso? “Lo dividiamo in due. Una prima parte dove abbiamo subito dei disagi tecnici e atletici.  Abbiamo avuto infortuni ed i risultati sono stati sotto le aspettative. Mentre nella seconda parte le cose sono andate sicuramente molto meglio. Complessivamente credo che siamo in linea con le nostre previsioni. Tutto sommato, quindi, non posso essere scontento. Sono altrettanto certo che in futuro sapremo fare meglio e che, alla fine, la nostra posizione sarà migliore.”

Chi potrebbe essere il protagonista della gara? “Mi auguro che nella partita contro Barcellona possa rendere a Marco Passera e, quindi, all’Orlandina quello che è stato il suo infortunio durante la gara di ritorno di Coppa Italia, dove sono iniziati essenzialmente i nostri problemi. Scommetto su di lui, ma sarei ben contento anche se fosse qualsiasi altro dei nostri ragazzi.”

Cosa le piacerebbe dire al Presidente avversario? “Parlo di un amico. Al presidente Bonina dico che sono contentissimo di avergli, un giorno, suggerito di occuparsi di basket. Sono convinto che la sua previsione di vincere tutti i derby sarà sicuramente rispettata. Lo dico anche perché so che lui è molto scaramantico e sono convinto che vincerà.”

Immacolato Bonina – Sigma Basket Barcellona.

Che cosa significa essere Presidente della squadra della propria città? E’ qualcosa che a qualunque ragazzo auguro di poter realizzare. Il fatto di rappresentare un’intera città, quella in cui sono nato e vivo, ed esportare il suo marchio e quello della mia azienda in tutta Italia mi riempie di orgoglio e mi da la carica per fare sempre meglio.
Il derby è la partita che più di ogni altra infiamma le folle. Crede che sia la partita più importante della stagione? Io dico sempre che la partita più importante della stagione è quella che verrà. Il derby è sentito dalle tifoserie. Per me ha anche un doppio sapore, in quanto io sono molto legato a Capo d’Orlando perchè ha ospitato me e la mia attività imprenditoriale. Sono molto legato a Capo d’Orlando, agli orlandini ed al presidente Sindoni. Subito dopo il derby, tornerò a tifare Orlandina.

Come valuta il campionato della sua squadra fino ad adesso? Io ho sostenuto che queste ultime 4 partite ci avrebbero detto qual era la nostra forza. Negli ultimi otto incontri, abbiamo fatto 7 vittorie. La squadra sembra avere trovato la quadratura del cerchio e direi che siamo sulla buona strada.
Chi potrebbe essere il protagonista della gara? Il protagonista sarà la squadra e il PalAlberti farà la differenza. Giovanni Perdichizzi ha ormai inculcato il concetto di squadra ai  nostri ragazzi. Lo dimostrano le ultime belle prestazioni di Giuri ed Eliantonio che testimoniano l’importanza di una panchina profonda.
Cosa le piacerebbe dire al Presidente avversario? Di Enzo Sindoni ho una grande stima come presidente e come uomo. Cinque anni fa, fu lui ad indirizzarmi verso questo meraviglioso sport. Lui è una persona tenace come me e questo ci accomuna. Ad Enzo voglio dire che, finita questa partita, dobbiamo andare a braccetto e fare fronte comune per difendere l’orgoglio siciliano. In questi due anni, nei palazzetti del nord mi sono sentito dire che dovevo annegare nel fango dell’alluvione (a Pistoia) per non parlare di sputi, cori razzisti ed insulti a Bologna  la settimana scorsa rivolti anche alle donne che erano con noi. Ad Enzo invidio la sua esperienza. Bene è il momento di far vedere a tutti quanto di bello sanno costruire i siciliani!!