Dopo la sosta natalizia: l’Effe Volley riparte dalla Coppa Sicilia.

Dopo la pausa natalizia riprende l’attività agonistica per l’Effe Volley S. Teresa che sabato 5 alle ore 18,30 incontrerà al Palabucalo il Volley Etneo per una gara valevole per gli ottavi di finale della Coppa Sicilia, trofeo di cui la squadra santateresina è detentrice avendo battuto in finale nella scorsa stagione il Barcellona’95.
Queste due settimane di inattività sono servite al coach Andrea Caristi ed ai suoi collaboratori per effettuare dei richiami atletici e per provare nuove soluzioni tattiche in vista della ripresa del campionato che non conoscerà più soste sino al rush finale della prossima primavera. Pesanti sedute fisico-atletiche si sono alternate  a test in “ house “ ed all’amichevole contro l’ottima jonio volley Roccalumera per farsi trovare preparati alla ripresa delle ostilità. Tutte le effettive saranno a disposizione del tecnico messinese eccezion fatta per Antonella Pedale, in via di recupero, e Fabiana Cannata, fuori sede
La capolista del girone B della C siciliana è giunta agli ottavi superando nel girone a tre la Supermiscela Lore Letojanni ed il Nord Elevator Viagrande. Del Volley Etneo, compagine che milita nello stesso girone del team santatresino, si conoscono i punti in classifica ( 7 ) frutto di sei sconfitte e due vittorie . Il rischio maggiore è quello di prendere la gara sottogamba in un periodo in cui si potrebbe pagare lo scotto delle scorie derivanti dalle festività di fine anno.
In questo senso è molto chiaro il team manager Pippo Cicala che dichiara “ non abbiamo voluto trascurare nessun particolare ed abbiamo stilato il calendario degli allenamenti nel tentativo di evitare cali di tensione, tutte le ragazze si sono allenate regolarmente e con la massima professionalità e quindi siamo ben fiduciosi per questi ottavi di Coppa Sicilia.”

L’argentina Pilar Miranda, apparsa in notevole crescita nelle ultime gare, suona la carica “ inizia il nuovo anno e noi adesso dobbiamo pigiare forte, sempre più forte sull’acceleratore da qui sino alla fine della stagione, conosciamo le nostre potenzialità ed anche i nostri limiti, abbiamo tutti grandissimo il desiderio di far gioire i nostri tifosi ed un ambiente caliente come quello santateresino che per me che ho il sangue latino è il massimo.”