Il S. Teresa ridimensionato dallo Sporting Taormina.

Il S. Teresa Calcio esce sconfitto dal Valerio Bacigalupo di Taormina è può dire al momento arrivederci alla lotta per il primo posto. Non solo la compagine santateresina perde 3-1 nello scontro diretto con lo Sporting Taormina, una sconfitta che fa scivolare i ragazzi di mister Enzo Filoramo al quarto posto in classifica superati dal Furci vincenti contro il Milo.

Al di là di come è maturata la sconfitta, il S. Teresa si era portato in vantaggio dopo pochi minuti dal fischio d’inizio con Davide Proteggente su assist di Roberto Frazzica, subisce la rimonta dello Sporting che pareggia dopo tre minuti con Peppe Stracuzzi, per subire il vantaggio allo scadere su calcio di rigore realizzato da neo acquisto Peppe Amante con la frittata nel finale di tempo con la doppia espulsione di Finocchio e Risiglione con il risultato giocare tutta la ripresa in inferiorità numerica con la conseguenza di subire il terzo gol ad opera di Emanuele.

Una sconfitta pesante che allontana il S. Teresa in modo definitivo, anche se si devono giocare ancora molte partite, ma visto il film del campionato con il duo di testa Ghibellina a +11 e Sporting Taormina +10 recuperare sembra un’impresa visto il ritmo sostenuto dalle due battistrada che salvo sorprese si contenderanno il primo posto.
Una sconfitta che è frutto di una stagione non certo esaltante per la squadra allenata da Enzo Filoramo partita in estate come una delle candidate alla vittoria finale, poi strada facendo causa infortuni, la condizione ottimale di chi doveva fare la differenza, ha portato soprattutto fra le mura amiche a perdere punti preziosi, su otto gare disputate quattro vittorie e quattro pareggi (due arrivati con le due matricole Messana e Robur), inverso il cammino fuori casa, dove le uniche sconfitte arrivate sono state con le prime due della classe il Ghibellina (2-1) e ieri con lo Sporting Taormina, questo dice tutto sullo spessore tecnico della squadra, forse troppo sopravalutato.

Adesso cosa succederà in casa santateresina? Niente di particolare, cambia solo l’obiettivo lottare con cugini del Furci per aggiudicarsi il terzo posto in classifica utile per poter giocare la gara della griglia play-off  sul proprio campo, ma soprattutto preparare la squadra per il rush finale per poter arrivare nelle ottime condizioni fisiche è mentale da qui al termine della stagione. Poi nel calcio può succedere di tutto: magari vincere tutte le gare che rimangono allo stesso tempo sperare che le squadre che attualmente stanno dominando abbiano un crollo verticale, tutto ciò sembra impossibile.

di “Mimmo Muscolino”