Serie CF: Per l’ultima di andata l’Effe Volley ospita il Volley Etneo.

L’Effe Volley S. Teresa si appresta a disputare l’ultima gara del girone d’andata del girone B del campionato di serie C Femminile. Ospite di turno al Palabucalo il Volley Etneo che lo scorso 5 gennaio è stato eliminato proprio dalla compagine santateresina dal turno di Coppa Sicilia che valeva l’accesso ai quarti di finale. Anche quella gara si disputò nella palestra santateresina e finì tre a zero. Ma, come insegna la storia dello sport, ogni partita ha la sua storia e quindi anche questo incontro va preso con le molle e con le dovute cautele.
I due team sono divisi in classifica da ben 18 punti, con l’Effe in testa con 28 lunghezze frutto di 10 gare vinte ed una persa ed il Volley Etneo quartultimo con dieci punti derivanti da tre vittorie e sette sconfitte. Una forbice che mette in evidenza la differenza di valori tra due squadre partite con obiettivi diversi. In settimana il coach messinese Andrea Caristi ha continuato la sua opera di carico atletico guidando delle intense e faticosissime sedute di allenamento con l’obiettivo di mettere quanto più possibile carburante in serbatoio in vista del girone di ritorno e delle fasi decisive. Anche in questa occasione, come già successo contro il Messana Tremonti nell’ultima giornata, ci dovrebbe essere un ampio turnover con l’intenzione di far rifiatare qualche elemento che ha tirato incessantemente la carretta sino ad adesso ed al tempo stesso per dare spazio a chi ha giocato meno ma  si è allenato con abnegazione tirando il gruppo quanto le colleghe più utilizzate.
L’undicesima gara di campionato segna anche il giro di boa della regular season che consente di fare anche un piccolo consuntivo che ci parla di una squadra quasi perfetta che ha “ toppato “ solo gara esterna contro la Nino Romano Milazzo, una squadra che appare molto coesa sia dal punto di vista caratteriale che da quello tecnico-tattico potendo contare su varie soluzioni offensive con scorribande che possono arrivare indifferentemente sia dal centro che dagli esterni.
Una squadra cresciuta in queste settimane molto anche nell’attività difensiva e di muro, con i meccanismi provati e riprovati in allenamento che cominciano a vedersi anche in gara. Una squadra che certamente ha ancora ampi margini di miglioramento con alcune delle sue protagoniste principali che ancora non sono al top della forma.
“ Il percorso è ancora molto lungo – spiega il team manager Peppe Cicala – il nostro staff tecnico sta programmando il proprio lavoro per essere al top nei mesi primaverili e noi siamo fiduciosi del loro operato perché vediamo un’azione di equipe che ci lascia ben sperare per il futuro anche se con questa formula non si può programmare un bel niente visto che tutto alla fine si deciderà in una gara, l’importante è arrivarci e questo non è per nulla facile.”
Anche la schiacciatrice Andreea Serban dimostra di avere le idee molto chiare in materia “ noi dobbiamo pensare solo al lavoro settimanale – ci dichiara – che è quello più importante e che ci servirà sia per le imminenti gare che per quelle ancora più importanti che devono succedersi.”  “ Cerchiamo di fare il massimo – conclude la  banda – gara dopo gara e di andare sempre più in alto, non ci poniamo obiettivi predefiniti ma vogliamo lottare sino alla fine con tutte le nostre forze portando in alto, quanto più in alto possibile il vessillo della nostra società.”