Il Furci doma un coriaceo Messina Sud: decisivo il rosso di Utano.

Vittoria larga del Furci sulla compagine peloritana del Messina Sud. Un 5-2 maturato grazie al gol in apertura di Pagano, poi nella ripresa arrivano i gol di Romeo, la doppietta di Principato, chiude la sagra  Thomas Crementi. Nell’intermezzo la doppietta di Simone Trimarchi per il Messina Sud.
Questo il tabellino al termine dei 90’ di una gara che certamente è stata condizionata dall’atteggiamento dell’arbitro reo di aver espulso al 25’ il giocatore Utano (per bestemmia) costringendo l’undici di Billè a giocare il resto della gara in inferiorità numerica. L’espulsione contestata dagli ospiti peserà sull’economia  dell’incontro che renderà nervosi i ragazzi di mister Billè che subiscono a metà della ripresa anche l’espulsione di Irrera per proteste.

Al di là delle decisioni dell’arbitro, il Messina Sud ha retto il confronto fino al 54’ al raddoppio di Romeo, per poi crollare (tre gol nel giro di quattro minuti) nella ripresa, deve fare il mea culpa sulle due occasioni prima dei gol furcesi che se realizzate, forse, potevano cambiare il destino dei peloritani arrivati al Luigi Papandrea con l’intento di portare punti alla loro classifica pericolante, purtroppo anche a Furci la conferma di una stagione dove tutto va storto. Sul fronte furcese, una vittoria che rimette in carreggiata i ragazzi di mister Ciatto in previsione play-off.

La gara: Si parte subito con i ragazzi di mister Ciatto come si vuol dire in “palla”  con la prima parata del numero uno ospite Papale su tiro di Tomasello. L’undici del Presidente Lillo Trimarchi, non è intenzionata certamente a subire l’iniziativa furcese, la prima vera palla gol capita proprio ai giallorossi del Messina Sud: Cutaia trova un varco lungo la fascia sinistra arrivato sul fondo pennella un perfetto traversone per Stroncone che ha sui piedi la palla del possibile vantaggio, ma si fa ribattere la conclusione. Come succede spesso nel calcio nell’azione seguente sono gli avversari, scampato il pericolo vanno a segno: siamo al 7’ Marco Tomasello lancia in profondità Pagano mette in atto la sua “turbina” fa fuori i suoi avversari ed con un  preciso pallonetto supera in uscita Papale con il pallone che va a gonfiare la rete.
Il Messina Sud reagisce subito, il suo pressing a tutto campo mette in difficoltà i furcesi che subiscono le iniziative ospite rischiando al 15’ di subire il pareggio sull’azione iniziata da Stroncone cross per Cutaia davanti a Crimi sbaglia il tocco alzando la sfera consentendo al portiere furcese di intervenire. Da lì a pochi minuti arriva l’episodio che poi determinerà l’andamento dell’incontro: cartellino rosso per Utano (secondo il direttore di gara per aver bestemmiato), nonostante inferiorità numerica con la rabbia in corpo il Messina Sud si proietta in avanti mettendo in difficoltà la retroguardia locale determinante al 35’ l’intervento di Lo Re su Stroncone. Il Furci? Dopo l’inizio brillante che ha portato al vantaggio, si è fermato ai box per una pausa, per risvegliarsi nel finale di tempo con Principato servito in profondità ma il suo diagonale viene stoppato da Irrera. Si va al riposo con il Furci in vantaggio.
Al rientro in campo è subito il neo entrato Romeo  riscalda i guantoni dalla distanza di Papale. Il Messina Sud c’è anche in questo inizio di ripresa andando vicinissimo al pareggio: dagli sviluppi di un calcio di punizione dalla sinstra  di Cutaia che mette in area sulla traiettoria deviazione di Tomasello che stava mettendo fuori causa il portiere Crimi per il classico autogol, invece, miracolosamente riesce ad evitare il peggio, ma la minaccia non è finita con la palla che arriva sui piedi di Stroncone con la porta completamente sguarnita, incredibilmente manda il pallone fuori dallo specchio della porta.
Qui in pratica si conclude la gara del Messina Sud, come era successo nella prima frazione di gara, gol mancato gol subito: la regola si ripete, ma questa volta è il tracollo: tre gol nell’arco di quattro minuti. Inizia al 54’ Gaetano Romeo con un tiro che termina la sua corsa nell’angolino basso della porte di Papale, al 56’ tocca a Davide Principato in una classica azione di contropiede siglare con un rasoterra il 3-0.  Al 58’ ancora l’attaccante furcese si ripete mettendo in rete un suggerimento di Crementi.

Il punteggio si fa pesante per il Messina Sud che cerca il gol della bandiera, prima con un colpo di testa di Aiello, poi viene premiato dal calcio di punizione di Trimarchi. Adesso il risultato è di 4-1, nonostante ciò i ragazzi di Billè spingono in avanti creando pericoli alla porta di Crimi sempre con il solito Trimarchi e con Cutaia.
Alla fine il coraggio del Messina Sud (ricordiamo in inferiorità numerica) viene punito, proiettato in avanti lascia ampi spazi alle ripartenze furcesi che prima colpiscono l’incrocio dei pali con la solita punizione di Beccaria, poi vanno in gol con Crementi su assist di Romeo che mette al sicuro il risultato. Passano due minuti, la caparbietà del Messina Sud porta al secondo gol di Trimarchi che sfrutta abilmente una ingenuità della difesa furcese con un pallonetto mette alle spalle di Crimi.  Il gol da nuovo vigore all’undici peloritano anche se sotto di tre gol, continua a crederci, fino a quando all’80’ arriva la seconda espulsione per proteste per Irrera che lascia in nove il Messina Sud. Nel finale arriva anche l’espulsione di Romeo.

Furci    5     Messina Sud  2

Marcatori: 7’  Pagano, 54’ Romeo, 56’ e 58’ Principato, 67’ e 77’ Trimarchi, 75’ Crementi. Asd Furci: Crimi, Tomasello A., Burgio (50’ Spadaro), Tomasello M., Lo Re, Coledi (42’ Romeo), Pagano, D’Agostino, Principato, Beccaria, Crementi. All: Giuseppe Ciatto. Messina Sud: Papale, Aiello, Micari, Gharthey G., Utano, Irrera, Cutaia, Bonaccorso (40’ Billè), La Malfa (Trimarchi), Romeo, Stroncone. All: Carmelo Billè.
Arbitro: Salvatore Recupero di Barcellona P.G.
Espulso: 25’ Utano 80’ Irrera, 88’ Romeo.