Judo: Trionfo a Udine in magli azzurra per il furcese Pantano (Oro), Rigano e Manzi (Bronzo).

Ancora protagonista la riviera jonica messinese con i suoi atleti con la maglia azzurra impegnati nella diciottesima edizione del Trofeo Alpe Adria organizzata dal DLF Yama Arashi di Udine nel palazzetto dello sport di Lignano Sabbiadoro.
L’ Italia ha conquistato sette ori di cui uno con il portacolore dell’Airon Judo di Furci Siculo con Angelo Pantano che ha dominato conquistando l’ambita medaglia nella categoria 50 Kg. Medaglia di bronzo, invece,  Elio Manzi (categoria 55 Kg) e Lorenzo Rigano (categoria 81 kg).
Continua a mietere successi con i suoi atleti l’Airon Judo di Furci del maestro Corrado Bongiorno in quel di Udine in una manifestazione  che ha visto ai nastri di partenza millecentodiciotto atleti, duecentotrenta club, dodici nazioni.

Nella categoria maschile l’Italia è stata protagonista con  l’eccellente prestazione del furcese  Angelo Pantano che ha dominato la propria categoria in una giornata superlativa, unico italiano tra i maschi a conquistare il gradino più alto del podio. Nei 50 kg domina il nostro Angelo Pantano, superlativo in tutti gli incontri.
Un percorso vincente iniziato nei Sedicesimi controPaolo Copetti,  negli Ottavi di fronte lo sloveno Dominik Kukovec  (Judo Klub Olimpia Lubiana) superato di slancio che porta il nostro Pantano ai  Quarti di Finale dove supera Simone Moro (Akis), In Semifinale se la vede con Andrea Carlino (Akis) che le apre le porte della finalissima.  Nella finale per l’oro  il capolavoro contro il concorrente dell’Azerbaijan Narimann Ahmdov. Il terzo posto lo conquistano a pari merito Andrea Carlino e Fabrizio Magozzi.

Nella categoria 55 kg incoronano l’azero Samir Mammadov vittorioso in finale su Andrea Ingrassia. Il favorito Elios Manzi si piazza al terzo posto, al pari dell’altro azero in gara, Ilkin Baba-Zada. Il santateresino nei Sedicesimi supera Eugenlu Seretan, negli Ottavi lo sloveno Matej Dimovski, nei Quarti Fillp Jovanovic, la sua corsa viene fermata nelle semifinali da Samir Mammadov (Azerbaijan).

Nella categoria 81 kg l’unico italiano del podio è il furcese Lorenzo Rigano, che conquista la terza piazza la sua corsa all’oro si ferma nelle semifinale dove viene superato dal croato Domink Druzeta. Nei Sedicesimi Lorenzo Rigano ha la meglio su Marko Kumric, negli ottavi l’austriaco Sulelman Islamhanov, nei Quarti Lorenzo Todini.

A vincere invece è il croato Dominik Druzeta, impostosi in finale sull’austriaco Marco Bubanja. L’altro bronzo di questa categoria va alla Slovenia grazie alla prestazione di Gregor Kocmut.
.