Mister Brigandì non è stato esonerato, la rinuncia per motivi di salute.

Nino Brigandì e stato esonerato o è andato via per motivi di salute? Queste le voci che si rincorrono riguardo la non presenza sulla panchina del Valle del Mela compagine che partecipa al campionato di Prima Categoria. Per togliere qualsiasi dubbio sulla vicenda la Società del Valle del Mela tramite il suo ufficio stampa ha emesso un comunicato precisando che “l’amico Nino Brigandì non è stato esonerato ma è stato costretto a rinunciare per problemi di salute.”
Ecco integralmente quanto comunicato dalla Società del Valle del Mela:
La Società del Valle del Mela porta a conoscenza che, contrariamente a come letto sugli organi d’informazione, il tecnico Brigandì non è stato esonerato bensì e purtroppo, l’amico Nino Brigandì ha dovuto rinunciare, e che con  grande rammarico, all’incarico che orgogliosamente aveva assunto per sopraggiunti problemi di salute. Pertanto la Società non ha potuto più beneficiare del talentuoso tecnico al quale, oltre ai ringraziamenti per quanto egli ha fatto per la Società, gli si augura al più presto di superare questo momento e con rinnovata verve ed entusiasmo, tornare sui campi di calcio. Attualmente la guida della squadra viene assunta da Pietro Cerasuolo.
Nino La Rosa – Ufficio Stampa.