Respinto il ricorso del Letojanni: confermate le sei giornate a Pagano.

Respinto il reclamo della Società del Letojanni che partecipa al campionato di Seconda Categoria – Girone F – in merito alla squalifica di sei giornate del giocatore Salvatore Pagano.
La Commissione Disciplinare Territoriale  presieduta dal Presidente Ludovico La Grutta,  dai componenti Giovanni Bertuglia e Pietroantonio Bevilacqua e dal segretario Roberto Rotolo hanno motivato la loro decisione “L’appello non può trovare accoglimento, in quanto la sanzione così come inflitta dal giudice di prime cure è congrua in relazione al comportamento posto essere dal calciatore e non appare suscettibile di alcuna riduzione”.

Dopo tale provvedimento, Salvatore Pagano, deve scontare l’intera sanzione, due giornate sono state scontate (Peloro e Calcio Sparagonà), salterà  la gara interna con il Cariddi, la gara sul campo della capolista Calatabiano, il derby con lo Sporting Club Giardini al Mario Lo Turco e la trasferta di Zafferia. Il suo ritorno in campo è previsto per la gara casalinga con l’Atletico Taormina  in programma il 16 Marzo 2013, penultima di campionato.

La Società letojannese aveva presentato appello riguardo la squalifica inflitta dal Giudice Sportivo all’attaccante Salvatore Pagano in occasione della gara giocata al Mario Lo Turco con il Giardini Naxos lo scorso 12 Gennaio 2013 (per la cronaca gara vinta 3-2 dai giardinesi), punito con sei giornate, chiedendo “la riduzione della sanzione adottata ritenendolo sproporzionata”. Nella tesi difensiva il Letojanni fa presente che il proprio tesserato  “non è stato mai espulso dal campo, non ha assolutamente tentato di aggredire il direttore di gara e che il suo comportamento, ascrivibile ad una richiesta di chiarimenti, è da attribuire solamente al comportamento dell’arbitro che si è rifiutato di stringergli la mano ed a tal fine chiede che venga acquisito il rapporto del Commissario di Campo che comproverebbe quanto sostenuto in ricorso”.

Come accade in ogni ricorso, la Commissione tiene conto esclusivamente di quello che viene riferito nel referto dell’arbitro  in quale scrive “  al termine della gara il calciatore sig. Salvatore Pagano tendeva la mano, in segno di scherno, al direttore di gara ed al rifiuto di quest’ultimo protestava animatamente insultando l’arbitro e cercando, nel contempo, di aggredirlo senza riuscirci per il pronto intervento dei propri compagni, subendo perciò il provvedimento di espulsione”.

Quanto scritto dal direttore di gara nel proprio referto, viene confermato anche dal Commissario di Campo presente alla gara (di solito la Commissione non tiene in considerazione il rapporto del Commissario, nel caso specifico perché richiesto dalla Società del Letojanni). Nel suo rapporto si legge: “… pur allontanato dai dirigenti del Letojanni, togliendosi la maglia, cercava ripetutamente di aggredire il direttore di gara…..”

Risultato dell’Appello confermate le sei  giornate di squalifica a Salvatore Pagano, oltre al pagamento della tassa di reclamo pari a 130,00 euro.