Il derby di Antillo visto da Lele Giunta: ” una vittoria per lo sport e il paese di Antillo”

Domenica 10 Febbraio 2013, ore 15:00 grande avvenimento sportivo al Comunale “C. Smiroldo” di Antillo: va in scena sul terreno di gioco il tanto atteso derby cittadino tra la storica compagine Antillese e la giovane terribile compagine Antillo Val D’Agrò.
L’attesa è tanta, iniziata già in estate, proseguita con l’uscita dei calendari, dà lì il conto alla rovescia per il primo derby in assoluto tra le due “squadre cittadine”, di fronte la prima contro la seconda della classe.  Di fronte una compagine quella Antillese formata da  giocatori del luogo, l’altra già il nome dice tutto Antillo Val d’Agrò, più internazionale  con giocatori del comprensorio jonico: i cosidetti “forestieri” tra questi il forte centrocampista santateresino Lele Giunta , una pedina cardine dello scacchiere del trainer Carlo Smiroldo, al quale abbiamo chiesto:
Allora Lele dopo tanta attesa è arrivato il fatidico giorno: il derby? “Eh si, il giorno del derby si sta avvicinando, spero sia una bella partita dove a vincere sia il fair play e il calcio in generale, sicuramente siamo due ottime formazioni quindi l’emozioni non mancheranno”.

Tu non sei antillese, anche se hai diversi amici,  come vedi questa stracittadina? “ Il derby è pur sempre il derby. Se non mi sbaglio è da tanto che non si gioca un derby ad Antillo, quindi ci sarà un atmosfera unica. Essendo forestiero non ti so dire che aria tira in paese, certamente nessuno vuole perdere, ma si sà il calcio è questo si vince e si perde e bisogna accettare la sconfitta”.

In che condizione arrivate alla gara? “La stiamo preparando nel migliore dei modi, la condizione non è al meglio, ma sarà il campo a parlare”.

Secondo te chi sarà il protagonista in assoluto della partita? “Ma loro hanno ottimi individui come c’è li abbiamo noi, la differenza senza ombra di dubbio la farà il gruppo, bisogna essere bravi a restare compatti fino alla fine”.

Se dovresti suggerire una strategia a mister Smiroldo….? “L’unica cosa che potrei suggerire è Paolo Spadaro in attacco vista l’assenza del nostro bomber Luca Lo Giudice (il nostro trezeguet), scherzi a parte il mister non ha bisogno di nessun suggerimento, fino ad ora a mio avviso ha fatto le scelte giuste, i numeri parlano chiaro e sono dalla sua parte, sicuramente anche domenica metterà la giusta formazione”.

L’Antillese è forte? Secondo te ha dei punti deboli? “Sicuramente non si trova al primo posto per caso, un ottima squadra, ben organizzata, competitiva su tutti i reparti, per quanto riguarda i punti deboli non te ne so dire poichè non li ho visti mai giocare”.

Il derby pone di fronte: G. Mastroeni e Paratore contro Cosimo Cicala e Seb. Mastroeni. Secondo te chi sarà più determinante? “ Due ottime coppie d’attacco, purtroppo per noi, non ci sarà il bomber Luca Lo Giudice, ma credo che chi prenderà il suo posto non deluderà”.

Tu segni pochi gol. Magari domenica decidi tu il derby? “ gol ne faccio pochi visto il mio ruolo, ma mai dire mai nella vita, ma comunque non importa chi segna l’importante è farlo”.
Il tuo pronostico? “Prevedo una vittoria schiacciante sia per lo sport che per il paese d’Antillo