1^ Cat.- Il Ghibellina a valanga sul Gescal. La Desport vola. Rimonta della Messana.

In prima categoria si è giocato per le ventesima giornata in un turno a singhiozzo per quanto riguarda il Girone D. Su sette gare solo tre la gare giocate, due rinviate: Pellegrino – Pro Mende per impraticabilità del campo e Saponara – S. Teresa in quanto il  campo del “Jepy Faranda” è stato interessato da una  colata di fango che ha reso impraticabile il terreno di gioco. Mentre come già previsto Furci – Sporting Taormina in campo il 23 Febbraio e Robur – Nizza il 17 Febbraio.

La copertina della giornata va al Ghibellina che rifila una cinquina al Gescal, alla Messana che due volte sotto rimonta il Milo e alla quaterna del sempre sorprendente Desport Gaggi al Messina Sud.

La vicecapolista conquista i tre punti casalinghi soprattutto nella ripresa grazie alla doppietta di Buda  al giovane Grioli e Cardia. Il  gol che sblocca la partita arriva nel finale del primo tempo grazie all’intuizione di Pasquale Minissale. In apertura di ripresa arriva il raddoppio di Buda , al 56’ segna il 3-0 il giovane Grioli, poi ancora Buda al 60’, infine a tempo scaduto il neo – entrato Cardia fssa il risultato sul 5-0. Una vittoria maturata su un Gescal rimaneggiato privo di pedine importanti come Andreacchio, Fabrizio Giordano e Carrozza. In attesa della gara della capolista Sporting, il Ghibellina si porta ad un punto dai taorminesi.
Continua nella serie positiva la Desport Gaggi con il suo uomo più in forma del momento Emiliano Jervolino che continua a segnare: doppietta personale nella gara disputata al “Valentino Mazzola” con il Messina Sud. Nella prima frazione ci pensa Campo a portare prima in vantaggio al 12’ i gialloverdi, poi al 39’ sigla il raddoppio. Nella ripresa tocca a Iervolino  dopo due minuti di gioco e al 66’ portare il risultato sul 4-0. Nel finale arriva il gol della bandiera di Romeo.

Spettacolare ed emozionante la gara Messana – Milo alla fine conclusa sul punteggio di 2-2. Sono i catanesi a sbloccare il risultato al 4’ con un colpo di testa di Parisi. Nella ripresa arriva il raddoppio di Lo Certo. Sembrava fatta per il Milo, non era così per la Messana ( che non vince da nove partite) che al 58’ con Mento accorcia le distanze e al 82’ su calcio di punizione del solito Nino De Luca che ristabilisce la parità.