Il Cus Messina pronto ad accogliere la Finale Nazionale del Campionato Italiano di Serie B di Hockey Indoor.

HC Adige Trento, Hc Tevere Roma, HC Bondeno Ferrara, Hc Savona  e Cus Messina, pronte all’assalto per la promozione in serie A. Tra le file cussine ci sarà anche  il fuoriclasse egiziano Hamed Said.
Tutto pronto in casa Cus Messina (nonostante i venti tempestosi di una possibile messa in liquidazione del centro Sportivo Universitario messinese)  nell’organizzazione della Finale Nazionale del Campionato Italiano di Hockey Indoor di serie B, e sarà un fine settimana in cui la città di Messina ed il Cus Messina in particolare saranno  almeno per questa volta al centro di un evento Nazionale di notevole importanza, infatti sarà il parquet dello stupendo Pala Cus Nebiolo a decretare la formazione che sarà promossa nella massima serie di questa emozionante disciplina dell’Hockey Indoor.
Cinque le formazioni in gara con girone all’Italiana e classifica Finale, 12 i punti in palio per la formazione che vorrà salire nell’olimpo dell’Hockey Indoor. HC Adige Trento, HC Bondeno e HC Tevere Roma partano sicuramente alla pari per la vittoria finale HC Savona e Cus Messina certamente un gradino più in basso ma pronte a giocarsela alla pari contro tutti.
“Certo, per noi dopo l’attribuzione della Finale Nazionale dello scorso anno nella  categoria Under 18 sarà la prova del nove, in questa categoria dove non si vince un Titolo ma una promozione nella massima serie – esordisce cosi il Direttore Tecnico Giacomo Spignolo –  che ci tiene particolarmente a ringraziare il Commissario del Cus Messina Sergio Cama che nonostante i tantissimi problemi che attanagliano il nostro club ha voluto fortemente questo evento e per noi essere riusciti a centralo dopo una Fianle Interregionale entusiasmante che ci ha visti primi d’avanti alla squadra pugliese dell’Hc Olimpia Torre Brindisi e a una squadra espertissima come l’HC Raccomandata Giardini  è il giusto regalo che abbiamo voluto fargli visto che tra pochi giorni finirà il suo mandata di Commissario”.

Dal punto di vista prettamente tecnico, infatti, è evidente che le differenze in campo ci saranno , giungeranno a Messina squadre espertissime e motivatissime in questa disciplina, basti pensare all’HC Adige Trento che nel 2006 è riuscita anche a conquistare anche lo scudetto, o al Bondeno Ferrara che lo scorso anno fu costretta a lasciare la serie A ma non sarà da meno l’HC Tevere Roma del ex Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Hockey Roberto  Da Gai, ma occhio alla squadra ligure del Savona non nuova alle sorprese infatti qualche anno addietro riuscì nell’impresa di ottenere una storica promozione, il Cus Messina sarà lì pronto a giocarsela e a maturare ulteriore esperienza in una disciplina va subito detto snobbata da tantissime formazioni del sud, ma che invece il Cus da anni ormai rappresenta un costante punto di riferimenti in campo nazionale.

Appuntamento al Pala Nebiolo per tutti gli sportivi sabato a partire dalle ore 15,00  e domenica nella mattinata per assistere ne siamo sicuri ad un evento particolarmente spettacolare.