Nel derby Alì Terme e Real Nizza si dividono la posta.

E’ finito a reti inviolate il derby tutto casalingo che ha visto confrontarsi l’Alì Terme contro il Real Nizza. La gara, giocata sabato scorso al comunale di S. Teresa di Riva, è stata molto corretta da entrambe le parti ma molto combattuta in quanto ognuna delle due compagini cercava la vittoria per poter scalare la vetta della classifica.
L’Alì Terme dal canto suo ha fatto una buona gara anche se era a corto di organico in quanto al momento conta diversi infortunati tra cui Giovanni Briguglio e Antonino Paladino, due elementi importanti per la squadra aliese, che possono fare la differenza. Bella anche la prestazione dei nizzardi che si sono mostrati pericolosi facendosi vedere spesso dalle parti di Francesco Micalizzi che ad onore del vero, sin dall’inizio del campionato, ha dimostrato di essere un portiere di categoria superiore. Tra le fila del Real Nizza da segnalare l’ottima prestazione di Giuseppe Spadaro mentre per l’Alì Terme il capitano Peppe Ciulla.
L’ altra cosa da evidenziare è l’esordio in campo, anche se per pochi minuti, di De Leo che proviene da Messina e per questa stagione calcistica vestirà la maglia bianco – celeste. A questo punto la classifica vede in testa lo Scaletta Team con 36 punti seguito dall’Alì Terme con 31 e il Nizza con 30.

INTERVISTE DOPO GARA

Carmelo Basile, centrocampista del Real Nizza.

Un Nizza che ha cominciato in sordina ma che ha fatto dei buoni risultati e adesso si trova al terzo posto?. “Si fino ad oggi siamo al terzo posto. Oggi abbiamo giocato con l’Alì Terme che è la seconda in classifica. Una partita combattuta a centro campo. Loro hanno molta qualità a centro campo con Pantò, Marino e company. Noi abbiamo fatto la nostra partita e il pareggio per me è giusto”.

Basile c’è da giocare ancora tutto il girone di ritorno quindi tutto può succedere. il Real Nizza a che cosa punta.? “Noi puntiamo sempre in alto sperando che lo Scaletta, che è a sei punti, ne perda un po’ così pure noi arriviamo in testa alla classifica sperando di arrivare primi”.

Salvatore Andronaco centrocampista dell’Alì Terme.

Un pareggio con il Real Nizza che all’Alì Terme sta un po’ stretto? “Abbiamo avuto le nostre occasioni nel primo tempo. Nel secondo tempo siamo calati un pochino, è uscito un po’ fuori il Nizza anche perché purtroppo per ora abbiamo diversi problemi di organico. Abbiamo giocato con qualche giocatore che non si è potuto allenare durante la settimana per via di qualche infortunio però alla fine diciamo che il pareggio si può dire che sia meritato per quello che è stato espresso in campo”.

Con oggi si conclude il girone di andata. Dopo la sconfitta della scorsa settimana con lo Scaletta Team e il pareggio di oggi col Nizza l’Alì Terme punta ancora alla vittoria del campionato? “Noi ci proviamo. Noi siamo partiti per giocarci i play off. Per il momento siamo al secondo posto vediamo anche lo Scaletta nelle prossime partite come si comporta. Intanto speriamo di recuperare al più presto qualche giocatore, soprattutto in attacco, tipo Braca e poi ci giocheremo le nostre carte fino alla fine”.

Alì Terme   0     Real Nizza   0

Alì Terme: Micalizzi F., Roma Peppe, Maccarrone, Andronaco, (76’ Campione), Caminiti, Ciulla (92’ Roma G.), Riparare (82’ De Leo), Marino (67’ Repici), Muscolino, Micalizzi Fabio (87’ Gugliotta), Muzio. All. Pantò Lando.
REAL NIZZA: Miceli, Ruggeri, Villari, Spadaro, Sentineri, Briguglio A., Aprile, Celona, Briguglio S. (52’ Interdonato), Ruberto, Basile (71’ Guttuso). All. Manoti.
Arbitro: Greco di Messina.
ammoniti: 14’ Villari, 51’ Muzio, 62’ Ciulla, 70’ Sentineri, 88, Briguglio A.