Davide Ponzio: “Crediamo nei play-off la Gioventù lotterà fino alla fine””.

Si è concluso il girone di andata del campionato di Terza Categoria – Girone C – del Comitato di Messina. Tra le protagoniste di un torneo che anche in questa stagione ha confermato il successo degli anni passati, è senz’altro la compagine della Gioventù S. Teresa al suo secondo campionato targato Figc.
Un team composto, innanzitutto da un gruppo di amici dentro e fuori dal campo: “siamo una grande famiglia e ci si aiuta sempre l’un altro” queste sono le parole  del giocatore Davide Ponzio, una pedina importante dello scacchiere allenato da mister Carmelo Cacciola. I numeri parlano di una compagine che si trova a pochi metri della linea dei play-off, un traguardo visto il potenziale tecnico ulteriormente rafforzato nella campagna dicembrina che i vari Carpo, Finocchio, Catania e compagni non vogliono assolutamente fallire, pur essendo consapevoli che la lotta è dura ed i pretendenti sono vari.
Al giro di boa i giallorossi santateresini hanno concluso l’andata in settima posizione con 20 punti, a soli quattro punti dalla quinta posizione occupata dalla  coppia Nike Giardini e Nuova Indipendente, frutto di 5 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. In fase realizzativa il numero di gol messi a segno sono  27, mentre 19 i gol subiti.
Abbiamo contattato il giocatore della Gioventù Davide Ponzio, furcese con un passato in campionati superiori come il Limina in Promozione abbiamo chiesto di farci un  bilancio del girone di andata  della Gioventù S. Teresa, lo possiamo considerare piuttosto positivo? “Si credo che possiamo essere abbastanza contenti di ciò che abbiamo fatto fin’ora, anche se abbiamo perso punti importanti per strada per colpa dell’ inesperienza e per qualche ingenuità”.

I punti di forza della squadra? “Il punto di forza  della squadra secondo me è il gruppo forte e coeso che abbiamo creato dentro e fuori dal campo. Oltre a questo ognuno dà il suo contributo e sicuramente il mister,e la società tutta ci danno la forza e gli stimoli per affrontare ogni partita al meglio”.

Avete chiuso il girone di andata al settimo posto, a quattro punti dai play-off, ci credete ad un eventuale vostro inserimento nella griglia play-off? “Ci crediamo eccome. Siamo partiti a fari spenti pagando qualche infortunio importante ma adesso è diventato il nostro obiettivo. Non ci nascondiamo, abbiamo un ottimo organico e sicuramente proveremo fino all’ultimo minuto dell ‘ultima giornata ad essere nelle squadre che disputeranno i play off”.

Rispetto al passato questo torneo come ti sembra? “Onestamente l’anno scorso per colpa di qualche infortunio di troppo ho giocato solo du partite però quest’anno sto vedendo un torneo molto divertente e combattuto .Ogni partita può riservare delle sorprese e questo credo che renda il campionato molto più bello.

La Gioventù è una squadra formata da amici dentro e fuori dal campo come si è formato questo gruppo ? “Questo gruppo si è formato da subito. C’era una base forte già dall’anno scorso e i nuovi innesti si sono inseriti alla grande. Siamo una grande famiglia e ci si aiuta sempre l’ un altro”.

Cosa ti aspetti nel girone di ritorno? “Mi aspetto una battaglia ad ogni partita per guadagnare i 3 punti”.

Secondo te chi è la squadra rivelazione del campionato? “Sono molto sorpreso dai ragazzi dell’Antillo Val d’Agrò…conosco diversi ragazzi ed il mister ed anche loro hanno un bel gruppo. Credo che lotteranno fino all’ ultimo per la prima posizione. Comunque anche il Savoca e la Nuova Indipendente stanno disputando un ottimo campionato”.

Oltre a voi c’è qualche altra squadra che si può inserire nella lotta play-off: Forza d’Agrò, Mongiuffi o Triskell? “ Credo che la classifica così corta possa far si che anche chi è un po’ più dietro possa lottare per un posto nella griglia dei play off.”
Tu hai giocato in diverse squadre, la tua opinione sulla dirigenza e su mister Carmelo Cacciola? Il mister è un amico prima di tutto, una persona che ci mette l’anima in quello che fà e crede molto in ognuno di noi. La Società è davvero fantastica, un gruppo di giovani che fa il massimo per non farci mancare mai nulla. Il Presidente Ciro Fiumara e Matteo Longoni in particolare sono sempre lì al nostro fianco pronti a supportarci ed ascoltarci in ogni momento. Un elogio particolare voglio farlo anche a Carmelo Trimarchi. Un pò il Team Manager della Gioventù, un ragazzo dal cuore grande ed un amico speciale per tutti noi e per me in particolare”.