Arbitro 17enne aggredito da un poliziotto: ricoverato in gravi condizioni.

Si può rischiare la vita a 17 anni per una partita di calcio? La risposta, duole scriverlo, è sì. Ha rischiato di lasciarci la pelle un giovanissimo arbitro spagnolo, che durante una partita di Seconda Divisione giocata nella città valenciana di Burjassot, è stato pesantemente colpito da un calciatore.
Il direttore di gara aveva fischiato un calcio di rigore ed espulso l’autore del fallo, un poliziotto di 27 anni. La reazione violentissima di quest’ultimo ha causato al 17enne la rottura di diverse costole e l’asportazione della milza.