Serie CF: L’Effe Volley alla conquista …di Messina.

Si fa fervida l’attesa per il big match che si disputerà domenica 24 alle ore 18,00 a Messina tra la capolista Effe Volley S. Teresa e la sua più diretta inseguitrice, il Messina Volley. Un incontro che potrebbe essere decisivo per l’esito finale del girone B della serie C femminile. Infatti, in caso di sconfitta, la compagine cittadina potrebbe virtualmente dirsi fuori dalla corsa per il primo posto che vale l’accesso alla finale Big da disputarsi insieme alle altre due vincitrici degli altri gironi siciliani.
La forbice tra le due squadre segnala sette punti di differenza e quindi in caso di vittoria ospite dieci lunghezze in otto gare sarebbero difficilmente colmabili. Quindi un Messina Volley che porta sulle spalle la pressione di una vittoria da raggiungere a tutti i costi se si vuol sperare nell’aggancio in vetta, dall’altro lato la compagine santateresina può giocare forte di un ampio margine guadagnato sul campo in queste prime tredici giornate di campionato e con la possibilità di avere più risultati utili a disposizione. I due team, dimostratisi tra i più costanti ed attrezzati del torneo, vengono da stati d’animo diversi. La compagine allenata da Danilo Cacopardo è reduce dalla sorprendente sconfitta in quel di Milazzo contro l’As Volley 96 dell’esperto coach Salmeri con risultato di tre a uno, mentre la squadra jonica viene da una netta vittoria interna contro la terza in graduatoria, la Amici del Volley Giarre.
La classifica parla chiaro e ci presenta due tra i sestetti meglio attrezzati dell’intera serie c siciliana. L’Effe conduce con 37 punti frutto di 12 vittorie ed una sconfitta al tie-break con 38 set vinti e 5 persi, segue il Messina Volley con 30 lunghezze ottenute grazie a 10 vittorie e tre sconfitte con 34 set vinti e 15 persi.
La preparazione per la squadra di S. Teresa è proseguita secondo i ritmi consuetudinari con percorsi atletici, tecnici e tattici alternativi tra di loro durante le sedute di allenamento. Tutte disponibili le effettive agli ordini di Andrea Caristi eccezion fatta per Antonella Pedale, rientra tra i ranghi dopo un’assenza per motivi professionali l’esperta schiacciatrice Fabiana Cannata, per lei un passato recente in serie B. Il termometro, in casa Effe, ci segnala un gruppo in crescita esponenziale che dopo la pausa natalizia ha avuto una lievitazione progressiva con prestazioni sempre più convincenti a partire dalla gara in coppa che è valsa l’accesso alle semifinali ai danni del Team Volley Catania, passando per la netta vittoria in trasferta contro l’Haematologica S. Lucia del Mela e concludendo con il successo contro il coriaceo Giarre in un match che ha regalato momenti di spettacolo agli spettatori presenti. Una capolista in grande forma con una rosa in crescita in tutte le componenti del roster che metteranno sicuramente l’allenatore Caristi in imbarazzo nell’effettuare le scelte sulla formazione iniziale.
Le ultime prestazioni ci regalano una batteria di attaccanti in grande spolvero con Pilar Miranda potente e precisa cecchina, Alessandra Maccarrone cuore e cervello, Andreea Serban a tratti devastante, Rosanna Irato sempre più integrata e Fabiana Cannata motivatissima al rientro dopo due settimane. Dal centro detta legge Alessandra Munafò la vera arma in più dall’inizio di stagione forte in tutti fondamentali ed essenziale nei movimenti tattici della squadra. Accanto a lei l’esperienza e la sicurezza di Sonia Camelia e la freschezza di una sempre più matura Valentina Cicala. In regia crescono giorno dopo giorno le due giovani palleggiatrici Gabriella Girone e Giulia Leandri. La barriera difensiva si chiama Rosa Letizia, libero ritenuto un vero lusso per la categoria. Una vera corazzata che si misurerà contro le inseguitrici che per buona parte della rosa sono le stesse che lo scorso anno giocavano in serie B2. Insomma esistono tutti gli ingredienti per assistere ad un bel pomeriggio di sport all’insegna della sportività e dello spettacolo.
Il gruppo dei supporters santateresini non farà mancare il suo apporto nemmeno in questa importante trasferta come conferma il capo ultras Agostino Santarelli “ per noi l’Effe è un valore sacro ed abbiamo sposato questo credo dall’inizio della stagione e quindi intendiamo portarlo sino in fondo al di là di quelli che sono i risultati, per la cui  qualità non possiamo che essere ancora più carichi non facendo mai mancare alle nostre beniamine il nostro apporto sempre civile  e nel rispetto dell’avversario come sempre abbiamo fatto in casa e fuori.”
Interviene pure il presidente Santo Carnabuci alla vigilia della gara e getta acqua sul fuoco come è nel suo stile “ il campionato è ancora molto lungo e ritengo che ancora non ci possano essere gare decisive. “   “ noi dobbiamo prestare molta attenzione – continua l’espressione massima della società santateresina – nei riguardi di un avversario di tutto rispetto che ha la sua storia e che lo scorso anno militava in B e che già all’andata ha mostrato il suo valore. Io sono fiducioso per la prestazione perché credo ciecamente nel mio staff e nel roster che abbiamo creato come un mosaico insieme ai miei collaboratori questa estate.”