Judo: Il furcese Angelo Pantano tricolore ai campionati di Andria.

Il furcese Angelo Pantano dopo aver conquistato la medaglia d’oro nella categoria 50 Kg della classe under 17 quindici giorni fa, ieri ha concesso il bis con una strepitosa performance che gli è valsa il metallo più prezioso anche nei 55 kg juniores ai campionati italiani di Andria in Puglia. al palasport di Andria,  hanno visto in gara 246 maschi e 142 femmine, che sabato 23 e domenica 24, hanno concorso per il Tricolore Juniores 2013 in sedici categorie di peso (8M+8F).

Classe 1997, il folletto di Furci Siculo della suola Airon Judo di Furci Siculo,  ha messo in fila uno dopo l’altro i suoi avversari sbaragliando colleghi ben più esperti di lui come è stato nell’incontro di finale con Graziano Piredda a cui è stato fatale il suo ritmo stregato nel tempo di Golden Score. Terza piazza per Roberto Furcas ed Emiliano Verucchi.

Il neo campione italiano nelle qualificazioni aveva superato nel primo incontro l’emiliano Emilio Verucchi,  poi è stata la volta del piemontese Mattia Moro cede sotto la potenza del furcese Pantano che chiude in bellezza con l’apoteosi finale con Piredda.

Il judoka furcese un condensato di materia e di umiltà, l’atleta del maestro Corrado Bongiorno ha scalato passo dopo passo la categoria dei superleggeri, imponendosi punto dopo punto benché la sua categoria “naturale” fosse quella al limite dei 50 kg non presente tra gli juniores. Angelo al termine della gara ha chiosato una giornata perfetta con queste parole: “L’oro di oggi non me lo aspettavo…sono un cadetto secondo anno d’altronde. Devo tutto al maestro Corrado, sia per la giornata di oggi che per quello che c’è stato prima e che mi ha portato qui. Scendendo dal tatami il primo pensiero è andato al mio compagno di tatami Elios che per un infortunio ha dovuto rinunciare alla gara di oggi: è a lui che dedico questa medaglia.”

Oltre ad Angelo Pantano, assente per problemi fisici il santateresino Elios Manzi per problemi fisici, sono scesi sul tatami altri  due atleti dell’Airon Furci Siculo, Agatino Cacciola ha chiuso al nono posto nei 73 kg, mentre Lorenzo Rigano diciassettesimo negli 81 kg. Nel campo femminile chiude al quinto posto nella categoria 48 Kg  Angelina Bombara.