Lo Sporting Taormina con Emanuele espugna il “Luigi Papandrea”.

Quarto incontro stagionale, due in Coppa favorevole ai furcesi i e due in campionato con lo Sporting Taormina conquista i sei punti in palio  contro la compagine del Furci di mister Peppe Ciatto. Mancano poco meno di cinque minuti alla fine della gara in scena al “Luigi Papandrea” di Furci valevole per il campionato di Prima Categoria, tra la formazione locale e lo Sporting Taormina, quando entrano in scena due protagonisti che decidono la gara: Cerrito e Emanuele. Siamo al 40’ con il punteggio fermo sullo 0-0 quando il centrocampista furcese Cerrito  in azione di alleggerimento decide di appoggiare all’indietro verso il proprio portiere, qui entra in scena il secondo protagonista l’attaccante biancazzurro Emanuele che si avventa sul pallone come un falco lasciando di stucco con un diagonale vincente i l portiere Barbera.
Trasferta insidiosa per la capolista Sporting Taormina alla vigilia, alla fine conquista i tre punti, fondamentali per il cammino verso la promozione tenendo distaccata di quattro punti la più diretta inseguitrice il Ghibellina. Il Furci dopo aver eliminato dalla Coppa Sicilia lo Sporting cercava il bis, infliggere la prima sconfitta stagionale alla formazione allenata da Vittorio Schifilliti. Invece, quando tutto sembrava filare verso il classico 0-0 arriva il gol di Emanuele che fa ingoiare un boccone amaro ai furcesi fermi al quarto posto distaccati, adesso di cinque punti dal S. Teresa Calcio.

Al di là del risultato, il Furci esce a testa alta dal confronto con la capolista giocando alla pari, solo il cinismo taorminese ha rotto l’equilibrio in campo. L’amarezza è tanta in casa giallorossa per il punto sfuggito proprio in Zona Cesarini, ma i ragazzi di Ciatto non hanno nulla da rimproverarsi con una qualificazione play-off conquistata è in piena corsa in Coppa Sicilia.

La gara:  Partenza aggressiva della formazione di casa con lo Sporting Taormina abile a chiudere gli spazi: il primo pericolo arriva su calcio da fermo del solito Beccaria che aggira la barriera è trova la pronta risposta di Capilleri  che in tuffo manda la sfera sui piedi di Proteggente la cui conclusione viene stoppata in recupero da Bonanno che ci mette una pezza. Lo Sporting risponde sempre su calcio piazzato di Emanuele  che concede la replica su azione al 35’ quando un giocatore furcese si fa soffiare la palla consentendo all’attaccante biancazzurro di involarsi sulla destra ed concludere a rete con Barbera protagonista in tuffo.

La ripresa si apre con gli ospiti che creano la prima vera palla gol della gara: Amante dalla sinistra mette al centro area un pallone per Emanuele che da ottima posizione manca la deviazione vincente. La gara cammina sul binario dell’equilibrio con le due squadre che si bloccano a vicenda nella zona nevralgica del centrocampo. Girandola di sostituzioni, finale con il gol di Emanuele e a tempo scaduto la possibilità per i furcesi di riacciuffare il pareggio con Peppe Beccaria  stoppa di petto e si gira la volo dal limite mandando il pallone a fare la barba alla traversa della porta taorminese. Dal possibile 1-1, il Furci poteva subire il 2-0: Licandri a tu per tu con Barbera si fa ipnotizzare dal numero uno furcese che salva dalla capitolazione la sua porta. Prontamente arriva il triplice fischio finale con lo Sporting che passa indenne dalla difficile trasferta furcese.

Furci   0    Sporting Taormina  1

Marcatore: 85’ Emanuele
Furci: Barbera, Tomasello, Spadaro, D’Agostino, Lo Re, Coledi, Proteggente (60’ Di Nuzzo), Leopardi (70’ Cerrito), Principato, Beccaria, Crementi (80’ Carpillo). All: Ciatto.
Sporting Taormina: Capillari, Bertino, De Mestri, Blatti (89’ La Rosa), Stracuzzi, Bonanno, Emanuele, Mannino, Caminiti, Amante (71’ Licandri), Pantè. All: Schifilliti.
Arbitro: Saggio di Siracusa.