Serie CF: Nessun ostacolo per l’Effe Volley: 3-0 all’Azzurra Messina.

Si infrangono sul parquet del Palabucalo i propositi bellicosi della vigilia per l’Azzurra Messina che subisce una sonora e netta sconfitta dalla capolista Effe Volley che continua la sua marcia trionfale. Ha destato una pessima impressione la squadra ospite nonostante la terza posizione in classifica e le aspettative estive quando la compagine peloritana veniva date tra le favorite per la vittoria finale della regular season. Invece a S. Teresa si è vista una squadra poco organizzata, sfilacciata e mai capace di impensierire l’avversario, sicuramente il peggiore team tra quelli visti nella palestra santateresina.
Dall’altro lato si evince un Effe sempre più in palla che viaggia a ritmi di rullo compressore e che sembra essere divenuta una vera “ macchina da guerra “ con sincronismi ormai assimilati e movimenti tattici a memoria frutto del sapiente lavoro di un allenatore qualificato ed esperto quale si è fin qui dimostrato Andrea Caristi per una squadra che anche cambiando i protagonisti di gara in gara mantiene invariato lo spartito e la sinfonia finale che chiude sempre con lo stesso ritornello : vittoria.
Striscione per mister Caristi: Un Andrea Caristi che ormai si è inserito a meraviglia nel tessuto societario santateresino ed è entrato definitivamente nel cuore della tifoseria che gli ha dedicato uno striscione che recitava “ Andrea Caristi vero ultras di questa curva qua “.
Il nuovo acquisto subito in campo: Eppure la settimana non era cominciata nel migliore dei modi con la notizia del forfait del forte libero Rosa Letizia, che causa infortunio potrebbe rimanere fuori per parecchio tempo. Al suo posto – con un balzo felino dello staff dirigenziale – è stata prontamente ingaggiata su precisa indicazione di  coach Caristi, Manuela  Galletti 26 anni con un passato recente di B2 con il Cirò, l’Heraclea Gela e la Pallavolo Sicilia. Per lei subito esordio ufficiale.
La gara non è ricca di molti contenuti e non è mai stata in discussione con la squadra ospite che nei tre set disputati ha totalizzato complessivamente 29 punti ed ancor peggio non ha mai dato segnali di reazione sembrando rassegnata alla sconfitta. Urge un repentino cambio di rotta per il team allenato da Laganà se non si vuol evitare di rimanere fuori dai play off promozione. Il tecnico di casa riproponeva Andreea Serban di banda a far coppia con Pilar Miranda ed il conseguente spostamento di Alessandra Maccarrone nel ruolo di opposta dove sicuramente le sue performance lievitano. Dal centro il  duo Munafò-Camelia, con Girone a palleggiare. Libero, come anticipato l’ultima arrivata Galletti.
Set Gara: Sin dal primo set si è registrata la cattiva interpretazione tecnico-tattica della gara da parte dei messinesi dell’Azzurra che dopo pochi minuti erano sotto per 9 a 0 per un parziale che si concludeva sul 25 a 7. Il secondo tempo non fa registrare cambiamenti di orizzonte ed a nulla vale il cambio in regia ospite sul punteggio di 16-6 con la Fede che prende il posto di Marika Di Bartolo. Punteggio finale di 25 a 11. Il terzo set dopo un allungo Effe ( 6-2) registra un recupero ospite sino al sei pari. Poi la solita zampata della Munafò porta le locali avanti prima con un attacco dal centro e poi con un filotto in battuta. Da lì in avanti la capolista prende il largo e chiude sul 25-11 e tre a zero finale.
Prima della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria del sig. Antonino Saglimbeni, padre del decano dei tifosi santateresini Carmelo . Nota di colore l’arbitraggio di fratello e sorella con Vito Privitera ( primo ) e Rosa Privitera ( secondo ) dalla sezione di Siracusa che non hanno demeritato ed hanno la sola colpa di aver fatto ripetutamente alzare dalla panchina a protestare il dirigente ospite Donato che non aveva i requisiti tecnici per farlo. Per la cronaca Donato , a risultato abbondantemente compromesso si lamentava per la rumorosità ( ? ) della tifoseria locale apparsa palesemente “ sotto ritmo “ – anche per la differenza dei valori in campo – rispetto alle altre gare casalinghe.
A fine gara si concede ai microfoni la neo arrivata Manuela Galletti: “ sono felicissima per essere approdata in un ambiente fantastico che si muove a dimensione d’uomo. Ottima impressione per una società che sembra una famiglia, per le mie compagne che mi hanno spalancato la porta dello spogliatoio e per il fantastico pubblico che ho avuto il piacere di tastare stasera. Ottimi ingredienti per continuare a fare bene.”

EFFE VOLLEY S. TERESA – AZZURRA MESSINA 3-0

Parziali Set: ( 25-7  25-11  25-11 )
EFFE VOLLEY S. TERESA : Leandri, Camelia,Cicala, Girone, Serban, Irato, Pedale, Maccarrone, Munafò, Cannata, Galletti, Miranda. ALL: Caristi
AZZURRA MESSINA :Cascio, Chiofalo, Di Bartolo, Fede, Giacopello, Giovenco, Iriti, Maltese, Rinaldi, Silluzzo, Zinghini, Sciarrone. ALL: Laganà
ARBITRO : Privitera Vito   SECONDO : Privitera Rosa   SEGNAPUNTI : Dario Triolo