Re Leone, Marco Calì ” Non sono al massimo, darò il mio contributo in chiave play-off”

Il “Re Leone” non ruggisce come in passato, ma continua a dare il proprio contributo in un campionato sempre interessante come quello di Terza Categoria. Un passato fatto di raffiche di gol (oltre 150), con diversi promozioni alle spalle stiamo parlando del bomber giardinese Marco Calì , in questa stagione con la maglia del Nike Club Giardini compagine che sta lottando per  conquistare un posto nella griglia dei play-off.
Abbiamo chiesto al sempre disponibile “Re Leone”  qual’è stato il suo contributo dato alla squadra, come sempre con schiettezza e franchezza ha risposto senza alcun giro di parole “Diciamo che non sono più il Marco Cali delle stagioni addietro , purtroppo la domenica e’ lo specchio di quello che fai durante la settimana, io ormai tra lavoro e mio figlio Christian mi alleno poco ed i risultati si vedono, anche se quest’anno in campo sto soffrendo maledettamente la mancanza al mio fianco di Graziano Peri ,ancora oggi il numero uno in assoluto, poi giocare al suo fianco e’ uno stimolo in più , con l’aspetto sua esperienza riesce sempre a darti il consiglio più adatto. Però spero di poter dare il mio apporto in chiave play-off”.

Ha questo punto del campionato, si gioca solo per le posizioni dei play-off, l’Antillese sembra destinata alla promozione? “Ormai possiamo dire che l’Antillese vincerà (meritatamente) il campionato, si sta dimostrando la più continua e sopratutto la più forte, per il resto sarà bagarre per i play-off.”

La lotta per entrare nei play-off è dura? “E’ molto dura anche se secondo me Savoca ,Graniti e Antillo Val d’Agro hanno qualcosina in più e faranno i play off,  per l’ultimo posto disponibile sarà lotta a quattro con noi della Nike, Indipendente, Scifi e Gioventù S.Teresa”.

Voi siete nel gruppo degli aspiranti, avete le carte per centrare l’obiettivo? “ Il nostro obbiettivo stagionale erano i play off, siamo lì c’è la possiamo fare ,anche se abbiamo avuto parecchi infortunati che hanno condizionato il nostro rendimento, però adesso li stiamo recuperando e saremo pronti per il rush finale, non abbiamo paura di nessuno, solo di noi stessi.”

Secondo te la rivelazione del torneo? “Secondo me il Savoca, ha una squadra abbastanza giovane, sta ottenendo ottimi risultati complimenti a mister Dario Luchino.”

Il calcio a Giardini sta vivendo un momento particolare: la crisi del Giardini Naxos alla possibile promozione dello Sporting la tua ex squadra? “ Iin questo caso ognuno raccoglie ciò che semina, sono felice per la mia ex squadra lo Sporting Giardini, che già l’anno scorso ha deciso di puntare solo su Giardinesi purosangue e con un mister vincente come Cannata si avvicina la seconda promozione di fila, per l’altra squadra il Giardini Naxos , da giardinese spero che riesca a salvarsi anche se mi sembra difficile”.

L’attuale campionato sta rispecchiando i valori dei precedenti tornei? “In linea di massima si c’è sempre una squadra che emerge sopra le altre, anche se l’ anno scorso noi dello Sporting abbiamo lottato fino all’ultima giornata con lo Sporting Taormina”.

Come sempre in conclusione di ogni intervista Marco Calì ha una dedica da fare, in quest’occasione il pensiero è rivolto al suo ex allenatore Eugenio Scimone: “ Vorrei ringraziare mister Eugenio Scimone per il apporto dato a noi fino al giorno delle sue dimissioni , sperando di poter lavorare con lui in futuro”.