Calcio Rosa: Il Valle del Mela ritorna sconfitto da Mazara: vittoria del Fontanasalsa. Pessima la direzione dell’arbitro.

Giunge una ulteriore sconfitta dalla trasferta a Mazara ma, contrariamente a quella interna con la Femminile Catania figlia di una prestazione piuttosto incolore, stavolta c’è molto da recriminare e rimproverare all’indirizzo del più che casalingo direttore di gara. Tutto ciò dinanzi ad una squadra locale che nel primo tempo ha subito in lungo ed in largo le eleganti geometrie sciorinate dalle vallesi che avrebbero meritato di chiudere in vantaggio ben oltre l’unica segnatura della Mariano che al 37’ ha centrato la rete con un lob a scavalcare il portiere.
Belle a vedersi, l’unica pecca delle ragazze di Insana aver sbagliato in più di una occasione il raddoppio con la stessa Mariano e la sgusciante Grillo. Nell’intervallo però qualcosa è successo, in tutti gli spogliatoi: in quello delle locali il mister ha certamente scosso le capolista che stavano sfigurando dinanzi alle giallorosse di Pace del Mela mentre delle urla sono giunte anche dallo spogliatoio dell’arbitro che, sin dall’avvio della ripresa ha subito evidenziato uno stato molto meno certo nella direzione di gara: tutto ciò che poteva essere in bilico veniva concesso alle locali come le invettive e le minacce che fioccavano senza alcun provvedimento disciplinare; completamente opposto il metro adottato per le ospiti che erano sottoposte ad un lavoro psicologico snervante dall’arbitro.
Al decimo minuto però era sacrosanto il rigore per le locali con la Accordo che toccava con le mani. La Montalbano pareggiava i conti ma la perla del direttore di gara giungeva poco dopo, 16’ , quando da una punizione totalmente inventata, il pallone giungeva alla Belfiore, in stratosferico fuori giuoco, che l’impaurito direttore di gara, chiaramente…… convalidava. La ciliegina sulla torta doveva ancora giungere ed arrivava quando le ospiti, in pieno forcing, stavano rimettendo sotto le padrone di casa: un timido accenno di protesta della subentrata De Gaetano veniva punito col rosso: plateale decisione di un arbitro che con tale comportamento ha fatto mutare il giudizio da poco esperto in malafede.
Solo così si può qualificare il diversissimo metro di giudizio adottato, subendo gli insulti delle locali e punendo oltremodo le ospiti. Valgono infatti molto poco i complimenti, a vittoria centrata, di tutto l’ambiente locale, è molto facile, dopo aver minacciato l’arbitro ma aver vinto, spendere parole d’encomio per l’avversario: questo va rispettato sempre, specie quando è lontano dalle mure amiche. E, per chiudere con gli arbitri, e parlo perché qualificato a farlo, è veramente ridicolo, per usare un eufemismo, quanto sta accadendo: nessun rispetto per i sacrifici che tutti fanno con gare affidati al primo che passa, privo di capacità ma, soprattutto, privo di stimoli nel dirigere se non di peggio.
La società Valle del Mela sta valutando se proseguire in un cammino che poteva certamente portare bocconi amari, cos’ì com’è lecito che potesse accadere tecnicamente ma, è insopportabile quanto sta accadendo nell’indifferenza dell’organo competente. La plateale decisione potrebbe scaturire da un summit in settimana del direttivo societario. A tal proposito  sarebbe gradito che il designatore facesse sapere in quante gare di questo campionato  ha sottoposto ad osservazione il direttore di gara. Nessuna, com’era prevedibile; tanto, del calcio femminile, che ce ne frega. E se i giuochi si debbano fare in certi salotti palermitani, è meglio farlo sapere per tempo, ci potremmo dedicare ad altro anziché fare il giuoco di qualcuno che invece dei sacrifici di tutti coloro che credono ancora nella purezza del giuoco più bello del mondo se ne infischia.

Fontanasalsa  2  Valle del Mela  1

Reti: p.t.37’ Mariano; s.t.10’ Rig.Montalbano, 16’ Belfiore.
FONTANASALSA: Campanella, Errera, Montalbano, Anteri, Sclafani, Abate, Ciacimino, Lanza, Casano, Augello, Belfiore. All. Pampalone.
VALLE DEL MELA: Amalfa, Vita, Carulli, Armato, Accordo, Mariano, Evangelista, Misiano(s.t.11’  De Gaetano), Ruggeri, Grillo.