Under 16: Il Cus Messina a Marina di Ragusa cerca l’acuto in trasferta.

Il Cus Messina Under 16 ha ripreso a correre in vista della prima gara del giorne di ritorno che vedrà i ragazzi di Giacomo Spignolo impegnati sull’ostico campo (in terra battuta) di Marina di Ragusa dove dovrà rendere visita alla locale squadra iblea dell’HC Ragusa attuale terza forza del campionato. I giallorossi, metabolizzato a fatica dopo l’intenza ma proficua attività indoor, sono tornati  ad allenarsi sul campo in erba naturale del Nabiolo  per preparare  appunto nel migliore dei modi la gara di domenica importantissima ai fine della classifica per la squadra peloritana attuale caspolista insieme alla PGS Don Bosco del Campionato Under 16.

La squadra è apparsa tonica e pimpante, con l’ormai solito Alberto La Torre ispiratissimo e un Ciccio Curreli, che rientrerà dopo l’infortunio al polso è apparso in grande spolvero. Nel corso degli  allenamenti Spignolo ha provato le possibili  soluzioni per giocare intanto  una gara su un fondo campo difficile come può essere la terra battuta e contro una squadra che fa dell’agonismo la sua principale arma,  due le possibili novità nell’undici titolare l’esordio stagionale nella linea difensiva di Tommy Dalia che tanto bene  ha fatto fino a questo momento con l’under 14 e di optare fin dal primo minuto tra i pali, viste le non pefette condizioni fisiche di Emanule De Gregorio  di Marco De Domenico il giovanissimo portiere cussino che si è messo in luce anche domenica scorsa durante il Memorial Danilo Gullo ricevendo anche il premio come miglior giocatore della manifestazione.
Questa la probabile formazione iniziale del Cus Messina in campo a Marina di Ragusa: De Domenico, Maffa, Dalia, Ficarra,Caroppo, Puglisi, La Torre, Ardizzone G.,Curreli ,Maesano, Romano. A disposiziane: De Gregorio, Ardizzone A.,Barilà.Parisi. All. Giacomo Spignolo
Nel frattempo  sabato riprenderà anche il Campionato Under 14 con la prima giornata del girone di ritorno per il Cus Messina al Primo Nebiolo ci sarà la visita dell’HC San Pietro Clarenza una gara da non sottovalutare ma alla portata della squadra cussina per risalire in classifica.