Doppietta di Ponzio: la Gioventù S. Teresa espugna (2-1) il campo del Lanza.

L a Gioventù supera l’esame sul difficile campo della compagine alcantarina del Lanza Malvagna, grazie alla doppietta di Ponzio che regala tre preziosi punti alla compagine giallorossa che entra con vigore nella lotta per conquistare un posto nei play-off. La gara non è stata facile, quando in squadra si ha dei giocatori come Davide Ponzio, il risultato è assicurato, una sua prodezza ad inizio ripresa mette a tacere le velleità di un Lanza, in una gara molto tesa dal clima non ideale non solo atmosferico, alla fine la forza di volontà dei ragazzi di mister Cacciola è prevalsa su tutto fino alla gioia della vittoria.

La gara: Padroni di casa si schieravano con  il capitano Brunetto ad inventare giocate vincenti mentre i ragazzi di mister Cacciola con  il collaudato 4-3-3  con Ponzio punta centrale, il quale risulterà vincente con una splendida doppietta.  Dopo una fase di studio la prima occasione è dei padroni di casa quando  Brunetto che da ottima posizione non centra lo specchio della porta. I santateresini  si fanno vedere con i soliti Catania e Ponzio, quest’ultimo al 23’ riceve un  lancio millimetrico si coordina fa partire un bolide che  spiazza l’incolpevole Pagano, porta in vantaggio la Gioventù.
Con il vantaggio santateresino il clima della gara diventa  molto nervoso, la tensione è alta ciò contribuisce  poco allo spettacolo,  ma sono i padroni di casa che creano più occasioni, con i ragazzi di mister Cacciola che sembrano disorientato. Atteggiamento che porta i locali al pareggio: siamo al 34’ cross al centro da parte di Brunetto per Raguni la cui deviazione risulta vincente con Burgio battuto. Si va al riposo sul punteggio di parità.
Nella ripresa la Gioventù entra in campo con più motivazione è trova nel gruppo la forza di vincere la gara. L’obiettivo viene raggiunto al 65’ cross perfetto dalla sinistra di Randisi  per Davide Ponzio dal suo piede d’oro parte un gran tiro al volo, un capolavoro che non lascia scampo all’estremo difensore locale Pagano. Una perla del suo migliore uomo in campo, la Gioventù S. Teresa si riporta nuovamente in vantaggio.
Si aspetta la reazione del  Lanza che si butta in avanti, con l’impossibilità di fare entrare forze fresche  dalla panchina (solo un giocatore), non riescono a concretizzare al meglio le occasioni create, la più pericolosa al 73’ tiro a botta sicura di Mollica con il portiere sanate resino Burgio che compie un miracolo negando  la rete  del possibile pareggio.
Scampato il pericolo le due  compagini si allungano creano occasioni, ma  il risultato non varia, nemmeno i  4’ di recupero concessi da  un ottimo direttore di gara sono sufficienti per fare cambiare il risultato che puntuale arriva il  fischio finale  che decreta la vittoria per i ragazzi di mister  Carmelo Cacciola.

Intervista di fine gara:

Giuseppe Carpo (Giovantù S. Teresa): “partita molto combattuta in un campo difficile per tutti ,il Lanza gioca meglio in casa questo lo sapevamo che è bravo a sfruttare il fattore campo,nel primo tempo eravamo un po’ disuniti la svolta è stata negli spogliatoi a fine primo tempo con i compagni ,società e mister abbiamo parlato molto ci siamo ricompattati e da li la forza del gruppo ha fatto la differenza”.

Lanza    1     Gioventù S. Teresa  2

Marcatori: 23’e 65’ Ponzio, 34’ Raguni.
Lanza: Pagano, Russotti, Mirabile, Polizzi, Geramia, Mollica, Tosto, Ferraù, Ragunì, Brunetto, Pino.
Gioventù S. Teresa: Burgio, Comandare, Finocchio, Rinà, Randisi, Carpo, D’Amico, Pino, Ponzio, Catania, Casablanca.
Arbitro: Fabrizio Arcidiacono di Acireale.