Lo Sporting Club Giardini vola in Prima Categoria: 4-1 allo Sparagonà.

Leonardi apre le danze, poi Enrico Casablanca gela il Comunale, riaccede l’entusiasmo Ferrara, poi nella ripresa arriva il 3-1 di Leonardi che apre mettendo in sicurezza la via verso la Prima Categoria, poi Noce mette il sigillo alla Promozione. Tutta Giardini Naxos festeggia, in una giornata davvero storica, un doppio risultato calcistico: la promozione dello Sporting Club Giardini in Prima categoria,  e, la conquista della salvezza del Giardini Naxos.
La vittoria sullo Sparagonà, formazione venuta a Giardini con la voglia di vincere, si materializza comunque fin dai primi minuti di gioco quando la coppia d’attacco Noce-Leonardi tenta di “stuzzicare” un’anticipazione di interventi del portiere De Clò. Allo scoccare del 14’ un angolo battuto da Noce, colpisce il legno e torna in campo, in posizione centrale arriva Leonardi che spinge nel sacco. Neanche il tempo di  gioire che gli ospiti riacciuffano il pari, al 16’, il capitano E. Casablanca fugge in contropiede e aspetta l’uscita di Venuto per trafiggerlo.

La compagine del presidente Caggegi è colpita a freddo e reagisce in cinque minuti con Ferrara che conquista palla a centrocampo s’invola e dal limite fa partire un “bolide” che supera De Clò. Un gol da cineteca, insomma. Da qui in poi per la capolista Sporting Club si spiana la strada della promozione con  altri due reti al 67’, ancora Leonardi di testa e all’ 89’, con una “rasoiata” di Noce, mentre Monforte  all’70’ su calcio di rigore concesso dall’arbitro tira direttamente sul palo.

L’espulsione di Naccari, lascia i suoi compagni in 10. All’83’ Monforte tira  ma De Clò salva col piede. All’87’ ancora Saro Noce, calca debolmente sul portiere. Al triplice fischio scattano i festeggiamenti con giocatori,  dirigenti e tifosi in campo per la meritata Promozione in Prima categoria.
Sporting Club Giardini      4        Sparagonà   1

Marcatori: 14’ e 67’ Leonardi, 16’ Casablanca, 21’ Ferrara, 89’ Noce.
Sporting Club Giardini: Venuto, Lumia, Ferrara ( 84’ Campione), Sterrantino, Del Popolo, Cannizzaro, Leonardi, Sgroi (80’ Tizzone), Noce, Monforte, Corica. All. Cannata.
Sparagonà: De Clò, Naccari, Sciarrone, Vittorio, Trimarchi, Crisafulli, Carnabuci, Smiroldo, Cannata (72’ A. Casablanca), E. Casablanca, Chillemi.  All. Zagami.
Arbitro: Viglianesi di Catania.