Sabato in onda il derby Furci – S. Teresa: i furcesi cercano la vittoria per centrare i play-off.

Suona come una finale il confronto della penultima giornata del Girone D di Prima categoria, che vedrà opposti i Furcesi al Santa Teresa Calcio che attualmente occupa la seconda piazza (in coabitazione con il Ghibellina) e che, con i suoi dieci punti di vantaggio in classifica, 54 quelli dei cugini, 44 quelli del Furci, in caso di vittoria (anche il pareggio manterrebbe le distanze invariate) estrometterebbero matematicamente i rivali dai play-off che, da quest’anno, prevedono questa regola che potrebbe portarli al confronto con il Ghibellina, saltando un turno di eliminatorie.

Una sfida che si prospetta molto agguerrita e il match clou capitalizzerà l’attenzione dell’intero comprensorio sportivo. Per capire cosa ci si può aspettare da questo confronto è interessante osservare i numeri delle due compagini, con i santateresini che fanno dell’organizzazione difensiva il punto di forza, e i soli 18 gol al passivo lo dimostrano, eguagliando il primato statistico della capolista e neo promossa Sporting Taormina.
Alla prima difesa del campionato va contrapposto il sesto attacco, con 39 reti, ma un reparto comunque valido e cinico con una grande capacità di risolvere le partite. Diversi, ma comunque equilibrati, i dati dei furcesi, che hanno il terzo attacco del torneo (con 50 reti fin qui segnate) e la terza difesa, con 31 reti subite.

Insomma una sfida all’insegna dell’equilibrio, tecnico e tattico, che potrebbe essere risolta, come è accaduto nella doppia sfida di Coppa Sicilia, dalla sommatoria di episodi pro o a sfavore. Certo è che il Furci si gioca comunque molto di più e, in caso di vittoria, potrebbe riaprirsi un ulteriore spiraglio verso la post season, traguardo minimo per una rosa come quella del presidente Arena.

Ma altrettanto certo è che il Santa Teresa farà di tutto per evitare di ritrovarsi sulla sua strada un avversario temibile come il Furci. E le condizioni di classifica gli permetteranno di poter giostrare la gara in un certo modo, aspettando il Furci costretto al bottino pieno. Una sfida davvero stimolante che non deluderà sicuramente le aspettative.