Under 16: Il Cus Messina fallisce l’aggancio in vetta: il Don Bosco vince 6-0.

La corsa del Cus Messina al primato  si ferma al Comunale di  Valverde, vittoria netta della PGS Don Bosco adesso da sola in testa alla classifica.  Altalena di emozioni sul sintetico di Valverde con le due squadre pronti a giocarsi la vittoria del Campionato Under 16, peloritani  orfani del suo miglior giocatore Alberto La Torre si devono arrendere dopo un primo tempo generosissimo alla forza dei ragazzi di Davide Balotta che bissano il successo dello scorso anno.

Si ferma sul sintetico etneo di Valverde il sogno di conqusitare la vittoria del girone siciliano del Campionato Under 16 di hockey prato per la formazione del Cus Messina,  primo posto che dava  anche l’accesso alla Semifinale Nazionale del 26 maggio che si disputerà a  Roma contro la vincente del giorne sardo attualmente comandato dal Cus Cagliari. Dopo una testa a testa che durava dalla prima giornata tra le due formazioni  arriva la prima stagionale per la formazione di Giacomo Spignolo che cede in modo netto e senza nessuna attenuante tranne per non avere potuto schierare nella gara più importante della stagione il suo migliore atleta Alberto La Torre autore di ben 16 reti complessive in questo campionato.
Dopo un primo tempo generoso degli atleti cussini che andavano al riposo sotto di una rete, nella ripresa usciva  la maggiore forza sia tecnica ma soprattutto atletica della squadra barcellonese, che meritatamente chiudeva l’incontro con un 6 a 0 che decreteva di fatto come detto la parola fine a questo emozianante duello tra le due compagini di questo campionato Under 16, anche se ancora mancano due turni alla fine, uno solo per la formazione peloritana che dovrà solo giocare con i pari età del CHU Catania, mentre la PGS Don Bosco dopo la gara di Marina di Ragusa chiuderà in casa contro gli ultimi in classifica della Polisportiva Valverde.

La Cronaca: Cus Messina in campo con il consueto 3-4-3 con i giovanissimi  Under 14 Dalia-Ardizzone-Veneziano e Cammarata subito in campo dal primo minuto, PGS Don Bosco arrembante dal primo minuto con l’estremo difensore cussino  Marco De Domenico che deve fare gli straordinari imponenedosi alle conclusioni degli attaccanti barcellonesi,  nonostante l’inizio soft, il Cus Messina c’è e per poco non trova anche la rete con Giuseppe Ardizzone su angolo corto la pallina finisce di poco fuori, però i padroni di casa al 28 con Armando Agolli trovano la rete del vantaggio chiudendo in vantaggio il primo tempo.
Nella ripresa come detto solo Don Bosco in campo, in apertura subito in gol Denis Genovese per la prima della sua personale tripletta, ma Cus Messina completamente assente e per la formazione di Balotta diventa tutto facile con le reti di Pagluca e La Rocca chiudono definitivamente la contesa.

PGS Don Bosco   6  Cus Messina         0

Marcatori: 28’ Agolli,  38’, 43’ e 50’ Genovese D.,  64’La Rocca, 69’ Pagliuca.
PGS Don Bosco: Kaitaz, Di Pasquale R., Spina (36’ Pagliuca), Di Pasquale S. ,Genovese A., Dewran, La Rocca A.,Agolli, Salvino, Genovese D., Bououkda. All. Davide Balotta.
Cus Messina: De Domenico, Dalia, Ficarra, Maesano,  Cammarata,  Maffa,  Ardizzone G. ,Ardizzone A. Veneziano, Curreli, Degregorio. All. G. Spignolo
Arbitri: Galvagno e Bandieramonte di Catania.