Tutto nella ripresa nel derby Atletico – Trinacria Messina.

Termina con un pari il big – match di giornata tra Atletico e Trinacria. Le due squadre si dividono la posta, grazie ad un 1-1 figlio delle reti, entrambe nella ripresa, prima di Santapaola e poi di Tavani. La rete allo scadere di quest’ultimo, vale un punto importante per l’Atletico,che accorcia a tre la distanza dalla vetta, in attesa della sfida di domenica,che vedrà la capolista Team Scaletta, impegnata contro la Monfortese. Rimane comunque invariata la distanza con il Trinacria al momento terza, e questa è forse la notizia migliore.
La cronaca: Un caldo estivo fa da cornice alla sfida. L’Atletico sfida un Trinacria in buona forma. Giacobbe deve fare a meno dello squalificato Interdonato e di Quattrone fuori Messina. Davanti a La Fauci cosi, la difesa a quattro è composta da Milazzo a sinistra, coppia centrale Mascaro-Spinella, con a sorpresa Scavello a destra preferito a Insana. Mediana composta come al solito da Galletta e Vinci, con Nicocia a sinistra e Chillè a destra. In avanti, nonostante fosse andato in goal nell’ultima gara, Tavani lascia ancora spazio dal primo minuto a La Valle, con Bonanno alle sue spalle. Trinacria con il solito 4-3-1-2, con il bomber Scarantino in avanti e Cardile ad inventare dietro le punte. Dirige la gara Massimiliano Greco, protagonista di una prova adir poco deludente.
Primo Tempo: Il Trinacria parte subito forte. Nei primi otto minuti costruisce due occasioni su calcio piazzato. Ci prova prima Cardile, ma la sua conclusione si spegne sul fondo. Poi è il turno di Romano. Il suo tentativo viene stoppato dalla barriera. Sulla ribattuta il 14 ospite ci prova ancora, mala sfera finisce altissima sul fondo. L’Atletico prova a farsi vedere nella metà campo avversaria e al 18’ ha una nitida occasione per sbloccare la partita. Capitan Bonanno imbecca La Valle con una gran palla in profondità. Il numero 9 di casa prova la conclusione, ma Sottosanti ci arriva, deviando alla sua destra. Sulla palla di precipita Chillè, il cui destro da fuori area di prima intenzione termina però, alto sul fondo. È un momento buono per i padroni di casa, che quattro minuti dopo ci provano ancora con Bonanno. Stavolta a fare l’assist è il solito Nicocia, che da posizione centrale trova il suo capitano con un buon lancio. Il tentativo di pallonetto del numero 10, sull’uscita diSottosanti, termina lentamente sul fondo, controllato dai difensori ospiti che intanto erano riusciti a rinculare. Al 35’ Nicocia si incarica di una punizione dai 30 metri. Tutti si aspettavano un assist in area, ma il numero 7 stupisce tutti e prova la conclusione diretta di sinistro. Sottosanti non si fa sorprendere devia in angolo.
Al 36’ primo episodio dubbio della gara. Da rimessa laterale in zona d’attacco, Bonanno riceve palla poco dentro l’area di rigore. Girato di spalle rispetto alla porta, stoppa la palla di petto e subisce una leggere spinta dal difensore avversario. L’arbitro decide di concedere il rigore, scatenando le proteste della panchina avversaria. Oggettivamente rigore generoso. Dal dischetto si presenta Galletta, la cui conclusione però si spegne sul fondo. Ennesimo errore dagli 11 metri per l’Atletico. Quantomeno l’errore mette tutti d’accordo. Prima del termine della prima frazione, ultima occasione per gli ospiti. Quando siamo giunti al 40’ è ancora Cardile a provarci su calcio piazzato. La sua conclusione si spegne sulla traversa. Si conclude con un brivido il primo tempo.
Secondo Tempo: Ripresa che si apre con una buona occasione per i padroni di casa. Al 50’ infatti, Nicocia recupera palla grazie ad un rimpallo e si lancia in contropiede. Sull’ uscita di un attento Sottosanti, il 7 di casa prova il pallonetto. La conclusione diventa facile preda per l’estremo difensore ospite. Al 55’ ennesima occasione da moviola. La Valle trova la profondità in contropiede, sorprendendo la retroguardia avversaria. Davanti al portiere,tenta il dribbing, con buoni risultati. Ma prima di tirare dal limite, viene atterrato dall’ estremo ospite. Il Sign.Greco decide di compensare l’errore del primo tempo, estraendo solo il giallo per Sottosanti.
Ennesimo errore per il direttore di gara, per cui in precedenza avevamo speso parole di elogio. Designato per la partita che ha visto l’Atletico ospite del Futura, Greco aveva dimostrato eleganza, sicurezza e grande professionalità. Decide quest’oggi di farci ricredere. Al 63’ ci prova La Valle da calcio piazzato. La sua conclusione viene ribattuta di pugno dall’estremo avversario. La partita continua senza grandi emozioni, sino al minuto 80’. Quando il caldo aveva preso il sopravvento sui 22 in campo, le migliori occasioni ospiti arrivano da corner. Nel giro di pochi minuti infatti, arriva prima una super parata di La Fauci dopo un incornata precisa. Ma è all’80’ che sul colpo di testa di Santapaola, entrato poco prima, il numero 1 di casa deve arrendersi e vedere la sua imbattibilità fermarsi a 1250 minuti. Si sblocca cosi una partita sino a quel punto abbastanza equilibrata.
Al tentativo di rimonta non può partecipare però La Valle: in occasione della rete ospite, il 9 di casa protesta a lungo con il direttore di gara. La decisione di quest’ultimo di estrarre il cartellino rosso, costringe la banda Giacobbe a cercare il gol del pari in inferiorità numerica. Cosi è il momento di Tavani. La manovra necessitava di un attaccante e il mister di casa punta sull’ ingresso del suo unico centravanti presente in panchina. Per i restanti 10 di gioco, poco o nulla. Due sono gli angoli conquistati dai padroni di casa. Ma in nessuno dei due casi, grossi pericoli per Sottosanti. L’episodio buono avviene quando ormai erano terminati anche i 3’ di recupero concessi dall’arbitro. Galletta riceve palla da Bonanno e da lontanissimo prova la conclusione. Sottosanti è chiamato ad una parata bassa e centrale, ma arriva male sul pallone e se lo lascia scappare. Da vero rapace di area di rigore, Tavani non si lascia scappare la possibilità dimetterci il piede e siglare la rete del pareggio a tempo scaduto. Il gol subito scatena nuovamente le proteste degli avversari. A loro avviso il Sign.Greco non avrebbe annunciato l’extra-time durante il recupero. Resta comunque una rete fondamentale, la quarta stagionale per il bomber Tavani. L’Atletico adesso ripartirà da Camaro. Altra sfida importante, visti gli importanti successi che la squadra messinese è andata a cogliere nelle ultime gare.
Atletico Messina-Trinacria Messina:1-1

Marcatori: 80’ Santapaola, 95’Tavani.
Atletico Messina: La Fauci, Scavello (65’Insana), Spinella, Galletta, Mascaro (89’Marchetta), Milazzo, Nicocia (vk), Vinci E (85’Tavani), LaValle, Bonanno (K), Chillè (78’Tripodo). All. Francesco Giacobbe.
Trinacria Messina: Sottosanti, Crupi,Trapani, Tripodo(K), Cardile, Scarantino, Bagnato, Di Bella (59’Parisi), Romeo, D’agostino (52’Santapaola), Romano (81’Di Bella). All. Antonino Tripodo.
Ammoniti: Vinci E, Milazzo, La Valle (Atl.Messina),Sottosanti, Romeo(Trinacria)
Espulsi: La Valle (Atl), Trapani (Trinacria)
Arbitro: Massimiliano Greco di Messina.