C5 Allievi: Il Valle distrugge le velleità dell’Augusta, vola in finale con la Futura Brolo.

Che fatica ma quanta soddisfazione! Il Valle vince e convince, lotta col cuore in mano e distrugge ogni velleità dei ragazzi di Augusta vergognosamente aiutati da un arbitro inetto e palesamente in malafede. Dispiace dover usare termini così pesanti quando a Regalbuto dovevano essere scritte solo belle pagine di sport ma purtroppo, posti dinanzi a teatrini così poco edificanti, diventa necessario gridare forte la verità, non la nostra di verità ma quella che tutti nel bell’impianto dell’ennese, hanno potuto vedere e considerare.
Con i ragazzi giallorossi, il sorteggio non era stato benevolo perché la sorte aveva posto quale avversario l’Augusta, una squadra di rango che con la prima squadra disputerà i play-off in serie A. Certamente i neroverdi siracusani vivono una realtà quotidiana col calcio a 5 molto più completa e tatticamente l’hanno dimostrato ma Di Fina ha inserito nei ragazzi di Giammoro una serie infinita di stimoli che per gli avversari non c’è stato scampo. Più attenti, più concreti, più validi tecnicamente ed atleticamente, sempre concentrati e pronti su ogni pallone, quelli del Valle hanno stordito l’avversario e dopo la naturale fase di studio, ci pensa Salmeri a segnare la rete d’apertura. Velleitaria la reazione dell’Augusta con i giocatori in maglia nero verde sempre bloccati ed anticipati.
Pungente invece il Valle e in una delle tante ripartenze Le Donne raddoppia. Siamo sul finire di tempo ma molto ancora c’è da raccontare perché improvvisamente, sollecitato a gran voce dalle invettive dell’allenatore dell’Augusta, il direttore di gara s’erge a protagonista folle e comincia ad inventarsi tutto ciò che umanamente è possibile: esordisce con un rigore(peraltro parato da saracinesca Artuso), continua espellendo Kajtaz reo d’essere stato colpito con un pugno da un giocatore dell’Augusta ed a seguire continua ad ammonire a senso unico ed altrettanto nel segnalare falli solo per i siracusani. Finalmente giunge per l’arbitro un sospiro di sollievo quando l’Augusta riesce a mettere a segno il goal del 2-1 .
Finisce il primo tempo e le grida contro le oscenità messe in mostra salgono alte: non è corretto, non è sportivo, non è un buon segnale quanto si stava registrando in campo; il pubblico locale (pochino a dire il vero) si schierava tutto per il Valle del Mela perché era talmente evidente l’indirizzo che si voleva dare all’incontro che non poteva accettarsi. Davide(il Valle) stava dando una severa lezione a Golia (Augusta) e forse tutto ciò non era previsto!
Comunque i ragazzi del presidente Mandanici si stringevano attorno al loro mister, raccoglievano minuziosamente tutti i consigli e tornavano in campo ancor più concentrati e vogliosi. L’Augusta pagava a caro prezzo l’elevata presenza tecnico-agonistica dell’avversario e, viste vane le iniziative intraprese, la mettevano sulla rissa. Trovavano anche il tempo di pareggiare ma poi oltre il muro del Valle era impossibile andare oltre prestando peraltro il fianco alle ripartenze che vedevano Sfameni, De Salvo e Pitrone protagonisti in negativo
L’arbitro intanto continuava l’opera di distruzione ma l’augusta era ormai alle corde. E’ De Salvo in questo finale ad esaltarsi e mandare al settimo cielo il gruppo di Giammoro che gioiva per la doppietta che chiudeva i conti. Giustizia è stata fatta! Non vogliamo commentare oltre perché rischieremmo di fare imputridire la piaga che gare come queste portano alla luce: è difficile saper vincere ma lo è ancor molto di più saper perdere specie quando il rango non basta per essere più forti. Tutti hanno visto che il Valle del Mela è stato migliore sotto ogni profilo e gli avversari non sono stati solo quelli in maglia nero verde. Ora c’è l’ultimo scoglio, la finale contro la Futura che ha avuto vita facile contro l’Alcamo per 9-2. Sarà difficile, arduo avere la meglio ma questi ragazzi ci potrebbero ancora stupire.

Valle del Mela  4   Augusta  1

Marcatori: :pt 14’ Salmeri, 23’ Le Donne, 28’ Ranno;st 6’Liberto, 27’ e 29’ De Salvo.
VALLE DEL MELA: Anfuso, Le Donne, Rizzo, Mazzù, Rotuletti, Kajtaz, Agolli, Salmeri, Sfameni, Pitrone, De Salvo. All. Di Fina.
AUGUSTA: Carbonaro G, Liberto, Gianino, Amato, Fazio, Vella, Ranno, Carbonaro A, Lombardo. All.Fiordelmondo.
Arbitro:Guagenti(CL).