Il MotoClub Centauromenium apre alla “Vespa” un mito senza tempo”

Nasce la sezione VESPE all’interno del nostro Motoclub per dare spazio anche a chi a la passione non solo per la moto ma anche per la Vespa. La Vespa, STORIA DI UN MITO ITALIANO patrimonio dell’Italia della LIRA di quando si debba far vedere di essere ITALIANO. Ricordi degli anni del dopo guerra.
L’Italia del dopoguerra è un paese allo stremo delle forze; manca il lavoro, scarseggiano i beni di prima necessità, l’economia è nelle mani del mercato nero. Gran parte delle strade, delle linee ferroviarie e dei ponti sono interrotti quando non sono distrutti. Ma la guerra è finita e con essa lo spettro dei bombardamenti, dunque si può ricominciare a pensare al futuro; pietra su pietra inizia la Ricostruzione.
Il problema della mobilità si pone subito come uno dei più urgenti per rimettere in sesto l’economia del paese. Si iniziano a ripristinare le linee tranviarie e tutti quei servizi pubblici che possano favorire la ripresa del lavoro, del commercio e dello scambio. In molti utilizzano la bicicletta, ma non sempre essa è sufficiente a coprire le distanze, soprattutto sulle dissestate strade di campagna; si soffre la mancanza di mezzi di trasporto pratici e a buon mercato.
E’ in questo contesto che Enrico Piaggio matura la sua fortunata intuizione e dà vita alla Vespa, che diventa subito il simbolo dell’Italia che si rimette in cammino.

Vi saranno dei raduni dedicato alle vespe con percorsi turistici gastronomici senza tempo, assistenza per come passare il mezzo a d’epoca per avere agevolazioni assicurativi e esenzione bollo. Il tutto si aggiunge anche tutte le agevolazioni della tessera FMI Vintage.