Deciderà il sorteggio tra Robur e Jonica: 1-1 finale.

Al Mario Lo Turco di Letojanni ieri pomeriggio in campo la Robur e la Jonica per la seconda gara del Triangolare 1 di Coppa Sicilia. Al gol di Roberto Frazzica risponde Luca Galletta su rigore, punteggio finale 1-1, il tutto sarà deciso da una “monetina”o meglio sarà il sorteggio che si effettuerà nei locali della Figc siciliana nei prossimi giorni a decidere la squadra qualificata al prossimo turno, visto che sono arrivate a pari punti (4) stessi reti subite (1): la Jonica aveva superato (1-0) il Messana, con l’identico punteggio la Robur ha vinto in casa della Messana.

Si conclude in parità 1-1 la gara di ritorno di Coppa Sicilia che vede ancora protagonista il bomber Roberto Frazzica (nella foto) subentrato nella ripresa al posto del giovane Sterrantino. Sembrava fatta per la qualificazione, invece no, Fulvio Risiglione viene atterrato, calcio di rigore, dal dischetto Luca Galletta non lascia scampo a Trimarchi, 1-1 che rimane tale fino al fischio finale del direttore di gara, adesso sarà il sorteggio a decidere la squadra che passerà il turno.

La cronaca: Partita che inizia con ritmi molto bassi e squadre che si studiano vicendevolmente. Bisogna attendere il quindicesimo minuto per annotare la prima azione degna di cronaca, la Robur si produce in un’azione sulla fascia sinistra e Cincotta da trenta metri prova il tiro, il portiere ospite è attento e controlla agevolmente. Qualche minuto dopo episodio dubbio nell’area della Jonica; sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Saglimbeni i locali protestano veementemente col direttore di gara per un tocco di mano; Caramma fa proseguire.

Successivamente è la Jonica a controllare il match, al 38′  Spadaro raccoglie un passaggio di Rizzo ed ha sui piedi la palla per poter sbloccare il risultato, si tratta di un “calcio di rigore in movimento”, ma sciupa tirando a lato.

Anche l’occasione più ghiotta di tutta la prima frazione di gioco capita agli ospiti, è il minuto quarantacinque quando solo l’estremo difensore locale, Saglimbeni, con una prodezza nega la gioia del gol a Briguglio, deviando sulla traversa. Dopo il corner successivo il signor Caramma manda tutti negli spogliatoi.

Il secondo tempo inizia con gli stessi ventidue del primo. La Robur è più determinata e al 53’ sugli sviluppi di una punizione di Risiglione Sgroi tenta il gol, Trimarchi si oppone. I maggiori pericoli per gli uomini di mister Filoramo arrivano tutti su palle inattive; al 72’ Cincotta batte una punizione dal limite destro dell’area che finisce di poco a lato. (Sterrantino,Spadaro e Agnone nella foto)

Le squadre sono sbilanciate, sul capovolgimento di fronte gli ospiti perdono palla a centrocampo e Loria, in seguito ad uno scontro di gioco riceve la seconda ammonizione e lascia la Jonica in dieci uomini. Ad un quarto d’ora dalla fine Filoramo effettua il terzo cambio, in precedenza erano usciti per infortunio Di Bella e Rizzo, sostituiti da Tilenni e De Luca, ad entrare è il bomber Frazzica che prende il posto di un ottimo Sterrantino.

Passano solo quattro minuti e nonostante l’inferiorità numerica la Jonica va in vantaggio proprio con Frazzica che raccoglie un cross di Spadaro e di testa insacca alle spalle di Saglimbeni. Gli uomini di Ruggeri protestano insistentemente col direttore di gara per la repentinità con la quale gli ospiti hanno battuto la punizione dalla quale è arrivato il gol.

Il vantaggio dura solo tre minuti; 86′ l’estremo difensore Trimarchi dopo una prodezza, atterra Risiglione; il direttore di gara assegna la massima punizione che Galletta realizza, riequilibrando il match.
Da registrarsi prima della battuta del calcio di rigore le proteste dei padroni di casa che chiedevano l’espulsione per doppio giallo di Trimarchi, che solo pochi minuti prima era stato ammonito per perdita di tempo. La partita si accende e gli animi in campo si scaldano.(Nicola Cincotta nella foto).

La Jonica alza il proprio baricentro e si rende pericolosa prima su punizione al 85′  con Spadaro e poi, sempre su punizione da distanza proibitiva col capitano Filiciotto che da centrocampo, approfittando del fatto che il portiere avversario era leggermente fuori dai pali, tira direttamente in porta impegnando seriamente Saglimbeni, che devia in angolo. Al quinto minuto di recupero è ancora Spadaro a rendersi pericoloso con den due punizione dal limite dell’aria, ma il risultato resta invariato. Adesso per il passaggio del turno tutto è affidato alla sorte.

Robur 1 Jonica 1

Marcatori: 80’ Frazzica, 83’ Luca Galletta su rigore.
Robur: A. Saglimbeni, Sgroi (82′ Mormino), Cincotta, Donato, Riccobene, Del Popolo, Bucalo, Risiglione, Galletta, Principato, F.Saglimbeni. All: Giovanni Ruggeri
Jonica FC: Trimarchi, Bartolilla, Leo, Loria, Filiciotto, Di Bella (60′ Tilenni) , Sterrantino (75’ Frazzica), Agnone, Briguglio E., Rizzo ( 58’ De Luca), Spadaro. All: Enzo Filoramo.
Espulso: Loria per doppia ammonizione

di “Mimmo Muscolino”