Per Andrea Nucita non basta una super rimonta al Rally di Sanremo.

Sanremo (Im) – Purtroppo non ce l’ha fatta, ma è stato un grande lo stesso. Non è bastata una rimonta da brividi per consentire al brillante Andrea Nucita di mettere la parola fine al trofeo Citroen Racing Trophy.
Al 55° Rallye di Sanremo, infatti, la sfortuna si è accanita sul veloce driver siciliano già dalla prima prova speciale “Coldirodi”, nella quale il fresco campione italiano produzione, ha dovuto fare i conti con l’improvvisa rottura dell’idroguida sulla sua DS3. Un calvario che si è prolungato anche nei due successivi tratti cronometrati :”Apricale” e “Vignai”, dove il giovane siciliano, impotente contro le contro le bizze della prestazionale vettura francese, accusava un ritardo di qualche minuto nei confronti del suo diretto avversario Alessandro Re.
Grazie alla professionalità dei tecnici del team Altered che risolvevano il problema al primo parco assistenza, Nucita dava vita ad una rimonta impressionante, che gli permetteva, prova dopo prova, di guadagnare secondi importanti. fino a ridurre il gap nei confronti del comasco a soli 40 secondi. Alla fine, complici anche 50 secondi di penalità rimediati in assistenza per sostituire il pezzo incriminato, il campione messinese non ce la fa a centrare l’obiettivo Citroen Racing Trophy.
Superlativa per lui, comunque, questa stagione 2013, conclusa con il trionfo nel campionato italiano produzione e tra gli equipaggi indipendenti.
Di PierCesare Zingale