B2: il giudizio sulle “effine” nella gara contro l’Andros Palermo.

L’Effe Volley impone ancora una volta la legge del Palabucalo che continua ad essere off-limits per le avversarie. Anche l’Andros Palermo  cade sotto i colpi delle “effine” ancora protagoniste in una gara vinta in rimonta. 
La partita ha messo in evidenza la vena realizzatrice di una super Verdiana Saporito ( top scorer con 19 punti) e dell’idolo di casa Sara Casale (17 marcature ) che a più riprese hanno strappato applausi al folto pubblico che ha gremito il Palabucalo. In ricezione ottimo lavoro per Simonetta Casale ( 61 %) e per il capitano Alessandra Maccarrone ( 60 % ).
Bene dal centro Matilde Mercieca con 14 punti ed un’ottima performance dal servizio . Lavoro a tratti oscuro per Alessandra Munafo’ che ha giocato in non perfette condizioni fisiche e che si e’ mostrata come al solito parecchio incisiva in battuta. Si sono bene alternate nella distribuzione del gioco sia Gabriella Girone che la bulgara Svetla Angelova. Fattasi trovare pronta non appena e’ stata chiamata in campo Andreea Serban che ha dimostrato tutto il suo potenziale offensivo.
Una nota particolare ed una lieta novella per Simonetta Casale che alla veneranda eta’ di 38 ritorna in serie B dopo qualche anno di inattività ed al fianco di sua sorella Sara. E’ lei l’icona di questa vittoria ,aggregatasi alla squadra col doppio ruolo di giocatrice e team manager, e’ scesa in campo per supplire alle assenze delle sue colleghe con una sciatica non completamente guarita ed ha trascinato la squadra che l’ha vista crescere alla vittoria finale.
Di Massimo Ferraro